Eaton presenta xModular: un nuovo approccio sostenibile per i data center

Il nuovo sistema xModular di Eaton riduce la complessità del progetto, della costruzione in loco e del coordinamento.

Eaton

Eaton, leader a livello globale nella gestione dell’energia, presenta il sistemaxModular, la più recente novità nel suo portfolio di sistemi critici che porta innovazione, integrazione e una nuova dimensione digitale alla progettazione, all’implementazione e al funzionamento dei data center.

Il nuovo sistema xModular di Eaton riduce la complessità del progetto, della costruzione in loco e del coordinamento. Ciò consente di ottenere tempi di costruzione inferiori a quelli dei metodi tradizionali e di ridefinire la tecnologia e il modo di pensare all’infrastruttura. Inoltre, Eaton offre elevati livelli di customer experience grazie alla competenza sviluppata in termini di progettazione del sistema, qualità, flessibilità, sicurezza, installazione, test e messa in servizio e risponde all’esigenza dei clienti di ottenere più rapidamente sviluppo, scalabilità e sostenibilità.

leggi anche Accumulare energia nella polvere di ferro, una soluzione efficiente?

Il nuovo sistema xModular include la tecnologia UPS Eaton EnergyAwareTM. Grazie a un UPS grid-interactive, la rete elettrica di un’unità data center xModular è in grado di agire da Risorsa di Energia Distribuita (DER) e di fornire all’operatore di rete servizi fondamentali, quali l’accelerazione e l’eliminazione dei rischi legati all’adozione delle rinnovabili. Questo supera di gran lunga molti dei tradizionali sforzi fatti in termini di sostenibilità della progettazione dell’infrastruttura e delle operation.

L’integrazione di un software per il monitoraggio dell’energia elettrica e la gestione dell’infrastruttura sicure a livello informatico, in loco o da remoto, offre poi agli utenti la sicurezza di ottenere visibilità e comando completi per la loro infrastruttura critica.

“L’economia sta diventando sempre più digitalizzata, pertanto la necessità delle strutture di ospitare infrastrutture di calcolo e digitali è in continua crescita. Che si tratti di un data center, di una rete IT locale o di una rete di telecomunicazione, tutte queste infrastrutture devono poter trovare un modo più economico, veloce, flessibile e sicuro per ospitare le apparecchiature digitali. Il sistema xModular e la strategia go-to-market rispondono a queste necessità indipendentemente dal tipo di applicazione o di cliente”, ha dichiarato Karina Rigby, president, Critical Systems, Electrical Sector di Eaton EMEA.

Eaton si occupa dell’intero modulo e delle prestazioni del sistema e, in qualità di leader di mercato nella produzione di quadri elettrici, apparecchiature per la distribuzione dell’energia e UPS, ricopre una posizione strategica per ottimizzare, integrare e modularizzare l’energia. Oltre a interessare gli aspetti relativi all’infrastruttura (grey space), xModular può essere configurato per fornire ampio spazio anche all’apparecchiatura IT di calcolo (white space). Tale spazio è progettato secondo i requisiti elettrici, di raffreddamento, di comando e di sicurezza, fornendo un sistema all-in-one.

leggi anche Realizzare il Data Center del futuro

Il partner program xModular di Eaton sfrutta inoltre i vantaggi offerti dalla collaborazione con le migliori aziende del settore tecnologia e servizi. “Come alternativa alle limitazioni legate ad un tipo di progettazione o ai costi legati a soluzioni su misura, xModular offre una serie di design adatti a diverse applicazioni e aree geografiche. Questo lo rende unico sul mercato, fornendo la flessibilità di cui i clienti hanno davvero bisogno” ha spiegato Ciarán Forde, Data Centre market segment manager di Eaton EMEA.

Grazie a una vasta esperienza nel settore elettrico e a elevate competenze nel project management, nei servizi sul campo e nell’assistenza post-vendita, Eaton garantisce la gestione dell’intero ciclo di vita del prodotto. Con oltre 2.000 service engineer e innumerevoli progetti completati a livello globale in ambito data center, Eaton è in grado di fornire una tecnologia e un’assistenza di altissimo livello.

Articolo precedenteDL Aiuti ter, cosa prevede il testo per trasporti e infrastrutture
Articolo successivoTerna e AdR insieme per la transizione energetica degli aeroporti romani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui