Energy SpA rende nota la propria intenzione di quotarsi su Euronext Growth Milan

La Società, attiva nel mercato dell’energy storage, ha intrapreso il percorso verso la quotazione

Batterie nichel-idrogeno
via depositphotos.com

Energy S.p.A., Società attiva nell’offerta di sistemi integrati di accumulo di energia, rende nota la propria intenzione di procedere alla quotazione delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..

Energy è un integratore avanzato per sistemi di accumulo di energia (Energy Storage System, ESS) stazionari, sia per uso residenziale, sia per applicazioni commerciali e industriali. In questo contesto, la Società progetta e commercializza sistemi avanzati di accumulo di energia, costituiti da più componenti forniti da partner tecnologici internazionali di primario standing con i quali la società ha rapporti consolidati, integrati dalla Società anche con l’utilizzo di un software proprietario. In aggiunta a tale attività, Energy sta provvedendo ad internalizzare alcune fasi produttive strategiche dei componenti utilizzati, con l’obiettivo di divenire un full system integrator, in grado di presidiare tutta la filiera dei sistemi avanzati di accumulo di energia. Coerentemente con tale approccio, nel maggio 2022 la Società ha avviato un nuovo stabilimento produttivo, che consentirà l’evoluzione della sua operatività industriale.

leggi anche Bonus accumuli, ecco le regole per il credito d’imposta

L’Offerta sarà prevista totalmente in aumento di capitale e sarà composta da azioni ordinarie di nuova emissione della Società, da realizzarsi con un collocamento rivolto esclusivamente a investitori istituzionali qualificati in Italia e all’estero, con esclusione degli Stati Uniti, America, Canada, Giappone, Sud Africa e ogni altro Paese estero nel quale l’Offerta non sia consentita in assenza di autorizzazione da parte delle competenti autorità. I proventi dell’aumento di capitale saranno rivolti allo sviluppo e all’accelerazione del piano di crescita già avviato dalla Società, all’allargamento dell’offerta commerciale a sistemi di maggiori dimensioni e al supporto dell’espansione internazionale.

Al 31 dicembre 2021, i ricavi di Energy sono stati pari a euro 51,5 milioni (in forte crescita rispetto ai 20,2 milioni di euro dell’esercizio 2020), con un Ebitda di 10,4 milioni di euro (pari al 20% sui ricavi). La Società prevede di proseguire nel percorso di crescita nei prossimi esercizi grazie ad un solido portafoglio ordini e al suo posizionamento strategico, essendo tra i first mover in un mercato con interessanti tassi di crescita prospettici (CAGR 2021-2025 atteso del mercato Global Storage pari a circa il 33% – Fonte: Bloomberg NEFGlobal Sotorage Outlook 2021).

Davide Tinazzi, co-Fondatore e Amministratore Delegato di Energy, dichiara: “Oggi si compie un passo fondamentale nella strategia di crescita globale dell’azienda. Siamo determinati e convinti che il mercato offra enormi potenzialità e ci permetta di cavalcare i trend di settore più interessanti, dall’estensione del modello di business a una produzione ESS (Energy Storage Systems) completamente integrata. L’obiettivo della quotazione in Borsa è per noi un’opportunità per dare un impulso ancor maggiore allo sviluppo in Italia e all’estero”.

Nell’ambito dell’Offerta, UniCredit e Stifel Europe Bank agiscono in qualità di Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners. Stifel Europe Bank agisce, inoltre, in qualità di Euronext Growth Advisor e Specialist ai fini dell’ammissione a quotazione delle Azioni. La Compagnia Holding Merchant Bank ha il ruolo di Advisor Finanziario.

Articolo precedenteEDR Service sostiene il progetto Green Tour di Scenikalab
Articolo successivoQuanto pesano i Bitcoin? Il problema (sottovalutato) dei rifiuti elettronici

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui