Eprcomunicazione diventa B-Corp, prima in Italia tra le grandi aziende di comunicazione

“Per noi un passo decisivo verso la responsabilità sociale, da quest’anno azzerato il nostro impatto sul clima”

Eprcomunicazione b-corp
Camillo Ricci, amministratore unico di Erpcomunicazione

Eprcomunicazione, agenzia associata a UNA – Aziende delle Comunicazione Unite, compie un passo ulteriore e decisivo verso la responsabilità sociale: è da oggi la prima grande azienda di comunicazione in Italia riconosciuta B-Corp, la certificazione globale che attesta gli standard più elevati quanto a impegni ambientali e sociali assunti dalle imprese. Attualmente in Italia esistono solo 140 aziende B-Corp.

B-Corp è un traguardo per tutte quelle aziende che vogliono sviluppare il proprio modello di business in chiave responsabile, sostenibile e trasparente, perseguendo obiettivi non solo economici ma rivolti al bene comune”, sottolinea Camillo Ricci, Amministratore delegato di Eprcomunicazione. “Si tratta di una scelta che nasce dalla convinzione che un’azienda, per essere credibile e per avere successo, deve mettere al centro del suo modello di business la responsabilità socialeNoi – prosegue Ricci – lo facciamo collaborando con aziende e organizzazioni che aiutiamo a crescere, comunicando con trasparenza e credibilità il loro impegno per un’economia a misura della società e dell’ambiente”.

leggi anche Eprcomunicazione ottiene il rating di legalità

Per noi – commenta Roberto Della Seta, Direttore Scientifico di Eprcomunicazione – diventare B-Corp è l’approdo naturale di una scelta che abbiamo fatto anni fa: quella di fondare le nostre attività di consulenza, nei diversi campi della comunicazione, sull’attenzione all’ambiente e alla trasparenza e sul rispetto scrupoloso della persona, di chi lavora con noi e di coloro a cui le nostre attività sono rivolte. La nostra è una responsabilità che concretizziamo fino in fondo lavorando su noi stessi ogni giorno e impegnandoci a diffondere informazione e conoscenza sul cammino ‘green’ dell’Italia, come stiamo facendo in questi giorni con Circonomia, il Festival nazionale dell’economia circolare e della transizione ecologica, di cui siamo co-organizzatori”.

In linea con queste scelte, Eprcomunicazione è da poco diventata anche Società Benefit, ha adottato il “Modello 231” rivolto a garantire standard di eccellenza rispetto alla regolarità e alla trasparenza dei comportamenti amministrativi e ha ottenuto la certificazione Iso 14001 sui “sistemi di gestione ambientale”. Dal 2021, inoltre, pubblica il Report Annuale di Sostenibilità, nel quale sono rendicontate le performance della società rispetto alla propria impronta e ai propri impegni sul piano ambientale: tra questi la scelta di azzerare il proprio impatto climatico evitando, attraverso progetti di energia sostenibile, un quantitativo di emissioni dannose per il clima almeno pari a quello determinato dai propri consumi energetici.

Il movimento B-Corp, nato nel 2013, raggruppa oltre 5 mila aziende nei 5 continenti, che generano un fatturato di quasi 200 miliardi di Euro e danno lavoro a circa 500 mila persone. Nel 2020, il 52% delle aziende certificate B-Corp ha assunto nuovi dipendenti e il 66% ha visto crescere il proprio fatturato. Nell’Unione Europea le aziende B-Corp sono 1.400, in Italia sono circa 140 (7,9 miliardi di Euro di fatturato, 15 mila occupati). Le aziende B-Corp si impegnano quotidianamente in favore di un sistema economico inclusivo, equo e rigenerativo, misurando il valore generato per l’ambiente, le persone e le comunità.

Articolo precedenteUE: ok all’IPCEI Hy2Use, 5.2mld in aiuti di Stato all’idrogeno
Articolo successivoC’è solo una via d’uscita dalla crisi climatica: chi inquina deve pagare. Parola dell’ONU

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui