2021 Diriyah e-Prix: le strade dell’Arabia Saudita diventano “elettriche”

Il 26 febbraio 2021 si terrà la prima gara notturna in assoluto per il Campionato del Mondo di corse elettriche ABB FIA Formula E.

Credits: fiaformulae.com

Diriyah, in Arabia Saudita, ospiterà la prima gara notturna interamente elettrica prevista dal calendario del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E 2020/21. Da sempre focalizzata su soluzioni innovative e sostenibili, la Formula E illuminerà la pista con una tecnologia LED a basso consumo alimentata da energia completamente rinnovabile. La Formula E annuncia che a gennaio illuminerà letteralmente le strade di Diriyah, tornando per il terzo anno consecutivo nella storica zona desertica dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO. 

Leggi anche Entro fine 2020, le auto elettriche triplicheranno nel mercato UE

Pronto per una spettacolare doppia gara notturna, il primo sport ad avere emissioni zero fin dall’inizio della sua storia utilizzerà ancora una volta la sua piattaforma per dimostrare che anche le corse più intense e imprevedibili possono svolgersi senza costi per l’ambiente.  L’innovativa illuminazione della pista di Diriyah con la più recente tecnologia LED a basso consumo ridurrà il consumo energetico fino al 50% rispetto a quello delle tecnologie non-LED. L’energia necessaria per l’illuminazione sarà completamente rinnovabile e sarà fornita da un olio vegetale idrogenato certificato ad alte prestazioni e a basse emissioni di carbonio, realizzato con materiali sostenibili. 

Con l’obiettivo primario di contrastare il cambiamento climatico, la Formula E si impegna per offrire un futuro migliore attraverso il motorsport. È questo l’obiettivo a cui tendono tutte le iniziative di sostenibilità ambientale, economica e sociale portate avanti in tutto il mondo dal Campionato. L’Arabia Saudita è il partner perfetto per questa missione, poiché abbraccia il proprio percorso di sostenibilità verso un futuro moderno e inclusivo come parte del progetto Vision 2030. Il Diriyah E-Prix si svolgerà il 26 e 27 febbraio alle 18 ora italiana (20 ora locale). L’evento seguirà il debutto del Campionato del Mondo di Formula E ABB FIA 2020/21 a Santiago del Cile, in occasione del quale si terranno, il 16 e il 17 gennaio, due corse alle 19 ora italiana (15 ora locale). E’ prevista per il 10 aprile 2021, invece, la tappa di Roma, la terza in città dopo la competizione mancata dell’anno scorso, che sarà corsa su un tracciato con una configurazione inedita. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui