FPT Industrial e Landi Renzo puntano sull’idrogeno

L’Hythane On-Board Blending system consente una riduzione delle emissioni di CO2 del 10% rispetto al gas naturale e del 20% rispetto al gasolio

Filiera dell’idrogeno: il primo progetto pilota da Giappone e Australia
Foto di Pexels da Pixabay

FPT Industrial, società di Iveco Group dedicata alla progettazione, produzione e vendita di motori e propulsori alternativi per tutti i veicoli industriali, e Landi Renzo, leader globale nel settore della mobilità e delle infrastrutture sostenibili a gas naturale, biometano e idrogeno, hanno sviluppato congiuntamente l’Hythane On-Board Blending – OBB – system, una soluzione innovativa in grado di consentire la miscela di idrogeno e metano – cosiddetta Hythane o idrometano – direttamente all’interno del veicolo.

Questa sistema, basato su un nuovissimo e innovativo concept di “doppio rail” e su un dispositivo di regolazione dedicato, è in grado di garantire un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al gas naturale e al gasolio ( -10% rispetto al gas naturale e -20% rispetto al diesel), sfruttando lo stesso layout del motore Natural Gas, e assicurando pari prestazioni ed efficienza.

L’Hythane è una soluzione “ready now” che ha il potenziale di fornire una seconda vita alle flotte di autobus urbani ed extraurbani, nonché ai veicoli a breve e medio raggio con motori a gas naturale, prolungando la durata del motore e riducendo le emissioni.

Landi Renzo in particolare ha realizzato un avanzato miscelatore dual rail contenente sia iniettori di metano che di idrogeno e controllato da una centralina integrata totalmente progettata in house; il sistema di alimentazione del gas è dotato di regolatori di pressione Landi Renzo per Gas Naturale e Idrogeno.

Il nuovo sistema può essere impiegato sia nelle applicazioni CNG (Compressed Natural Gas) che LNG (Liquefied natural gas), offrendo agli utilizzatori il vantaggio di poter ottenere il rapporto ottimale tra idrogeno e metano in base alle condizioni operative. 

Il progetto è stato sviluppato sulla base di un Memorandum of understanding siglato da FPT Industrial e Landi Renzo un anno fa, finalizzato allo sviluppo di soluzioni complete ed efficienti per una mobilità sempre più sostenibile e volto a facilitare l’introduzione dell’idrogeno nel settore dei trasporti.

Cristiano Musi, Amministratore Delegato del Gruppo Landi Renzo, ha commentato: “Si tratta di un prodotto ad alto valore aggiunto e che si inserisce perfettamente nella transizione energetica. Siamo soddisfatti di questo primo sviluppo fatto in collaborazione con FPT Industrial che si aggiunge alla gamma prodotti che il Gruppo Landi ha disponibili per le applicazioni ad idrogeno. Riteniamo che in un settore come quello dell’idrogeno la collaborazione di player con competenze diverse sia una chiave del successo e vogliamo applicare sempre più questo modello sia nella compressione dell’idrogeno che nel segmento del green transportation”.

Articolo precedenteFacciate dinamiche bioispirate per ridurre i consumi degli edifici
Articolo successivoPrevenzione degli incendi in Italia, la ricetta in 10 punti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui