Iberdrola entra nel mercato italiano della Smart Mobility domestica

Da Wallbox, la colonnina di ricarica a parete, a sei mesi di “pieno” gratuito tramite l’app evway: così il gruppo entra nel mercato italiano della mobilità elettrica

Smart Mobility
Credits: Iberdrola

Iberdrola, tra i leader mondiali nella produzione di energia da fonti rinnovabili, amplia le proprie attività in Italia con l’ingresso nel mercato della Smart Mobility. Il Gruppo, già presente nel nostro paese dal 2017 e attivo nella fornitura di energia elettrica e gas per famiglie e imprese, propone una soluzione per la mobilità privata che prevede l’installazione di Wallbox  ossia stazioni di ricarica elettrica a parete per uso domestico – favorendo la ricarica dei veicoli elettrici presso la propria abitazione. Inoltre, grazie a una partnership siglata con evway, marchio di Route220, PMI innovativa nata per fornire un servizio nuovo e completo a chi guida elettrico, i clienti di Iberdrola che attiveranno il prodotto Smart Mobility Home potranno usufruire di sei mesi di ricarica gratuita presso tutti i punti di ricarica pubblica accessibili attraverso l’app evway.

Secondo gli scenari delineati recentemente, gli Osservatori internazionali prevedono un aumento delle vendite di veicoli elettrici in Europa (fino a 2,9 milioni nel 2022) destinato a raggiungere una quota di mercato del 12-15%. Tale dato evidenzia una stima leggermente superiore rispetto alla proiezione effettuata prima della crisi dovuta alla pandemia[1].

L’ampliamento del business nel segmento della mobilità elettrica in Italia testimonia l’impegno di Iberdrola nel contribuire allo sviluppo in chiave green, nel rispondere ai bisogni dei cittadini e del territorio con soluzioni innovative, smart e user friendly.

Leggi anche Entro fine 2020, le auto elettriche triplicheranno nel mercato UE

“In uno scenario completamente trasformato, Iberdrola intende rafforzare ulteriormente la vicinanza ai propri clienti con proposte in linea con le esigenze del futuro. Per questo, il Gruppo prosegue con massima concretezza il proprio percorso di crescita nel Paese per consentire non solo ai propri clienti in Italia, ma anche alle comunità e alle imprese, di beneficiare dei vantaggi dell’energia rinnovabile” – commenta Lorenzo Costantini, Country Manager di Iberdrola in Italia – “Per noi entrare nella mobilità elettrica significa poter contribuire alla diffusione di una maggiore cultura green, sotto il profilo economico e sociale, dando impulso alla transizione verso modelli di vita e di consumo più sostenibili”.

Iberdrola ritiene che un maggior ricorso all’elettrificazione dei trasporti – con energia prodotta da fonti rinnovabili – possa accelerare sensibilmente il processo di decarbonizzazione dell’economia favorendo anche la riduzione dell’inquinamento. L’Unione Europea identifica nei trasporti la principale causa di inquinamento atmosferico, con gravi ripercussioni sulla salute, in particolare nelle aree urbane. Infatti, nonostante a livello europeo le emissioni di CO2 siano diminuite del 17% in due decenni, il settore dei trasporti ha aumentato le proprie emissioni del 22% nello stesso periodo e ora è responsabile del 26% delle emissioni europee totali.

Leggi anche Dl Agosto: novità su superbonus, auto elettriche e riciclo

L’elettricità si rivela quindi la fonte di energia più sostenibile dal punto di vista ambientale, per le ridotte emissioni nocive, ma anche in termini di efficienza – il motore di un veicolo elettrico è molto più performante di un motore diesel o benzina – e di convenienza, con un costo medio di €3 per 100km rispetto ai €7 dei veicoli a benzina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui