ABB dà una nuova vita all’impianto geotermico Enel più vecchio al mondo

Il complesso geotermico è stato potenziato con la più recente tecnologia di interruttori MT di ABB

impianto geotermico
L’installazione dell’interruttore VD4 di ABB presso la centrale Farinello

Per garantire la fornitura continua di energia e ridurre le interruzioni, Enel Green Power ha potenziato il suo impianto geotermico da 60 MW a Farinello, in Toscana, con gli interruttori di media tensione VD4G di ABB di ultima generazione. Il sito, attivo dal 1995, fa parte del più antico complesso geotermico del mondo. Le 34 centrali geotermiche della struttura forniscono più del 30% dell’energia necessaria alla popolazione toscana.

“Essendo un sito storico, l’impianto geotermico di Farinello richiedeva aggiornamenti all’avanguardia, utilizzando tecnologie in grado di proteggere le apparecchiature più critiche. L’interruttore VD4G di ABB è stato specificato per la sua capacità di gestire qualsiasi tipo di guasto e di assicurare l’alimentazione continua di questa risorsa critica. Siamo lieti di sostenere Enel nel suo continuo sforzo di decarbonizzazione del business dando a questo impianto geotermico una nuova vita”, ha detto Paolo Perani, Sustainability Manager della divisione Distribution Solutions di ABB Electrification.

Leggi anche Il costo ambientale dell’energia geotermica

Convertendo il vapore prodotto nelle profondità della terra in energia rinnovabile, la geotermia è un’alternativa sostenibile alle centrali a carbone. Entro il 2050 si stima che le tecnologie geotermiche avranno il potenziale per soddisfare il 3-5% della domanda globale di energia rinnovabile (1), ed entro il 2100 sarà possibile soddisfare il 10% della domanda. (2)

Luigi Parisi, Head of O&M Geothermal Global per Enel Green Power ha dichiarato: “Garantire la fornitura di energia ai nostri clienti è la nostra priorità principale. Non solo gli interruttori VD4G di ABB soddisfano questa esigenza, ma la soluzione rafforzerà anche il nostro impegno verso soluzioni rinnovabili e sostenibili. Le nostre preziose risorse geotermiche sono ora salvaguardate dalla massima protezione che un interruttore come il VD4G può fornire. Collaborare con ABB permette a Enel Green Power di evolvere in modo sostenibile e supporta la nostra più ampia strategia di business”.

Articolo precedenteRisolviamo la crisi energetica con 60GW rinnovabili autorizzati per giugno 2022
Articolo successivoPer rispettare Parigi dobbiamo correre 3 volte più veloci sulle emissioni di metano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui