Moderna 2020 punta sull’energia rinnovabile per il Ce.Di e il Cash&Carry di Salerno

La società investe sulla sostenibilità e l’autoproduzione di energia rinnovabile attivando due impianti fotovoltaici

Moderna 2020

Moderna 2020 Srl, una delle realtà leader del sud Italia nella distribuzione organizzata, investe sulla sostenibilità e l’autoproduzione di energia rinnovabile attivando due impianti fotovoltaici della potenza di 548.55kW, per un totale di 604.125 kWh/anno atteso presso il Ce.Di. di via De Luca e il Cash&Carry di via Wenner, entrambi a Salerno.

I due impianti, installati da Samso, sono composti complessivamente da 1590 moduli JA SOLAR 345Wp in silicio monocristallino e inverter SUNGROW, che generano una potenza di 548.55kW, per un totale di 604.125 kWh/anno atteso.

Questa iniziativa dimostra la volontà di Moderna 2020 Srl di contribuire ad un più efficiente sfruttamento delle risorse ambientali e ad una maggiore armonizzazione del rapporto tra fabbisogno energetico ed emissioni inquinanti. Infatti, il progetto non solo vuole essere un’azione mirata all’efficientamento energetico con impatti positivi sul conto economico aziendale, ma permetterà anche una riduzione di 285,62 tonnellate di CO2 annua.

Per dare un’idea dell’ordine di grandezza è la stessa CO2 emessa da un Tir Euro 6 per percorrere 843.650 KM.

“Crediamo fortemente nella sostenibilità e nel rispetto dell’ambiente, – sottolinea Nicola Mastromartino, Amministratore Delegato di Moderna 2020 Srl– “Sono questi i valori che hanno indirizzato le nostre scelte di approvvigionamento energetico e che ci hanno portato ad effettuare un considerevole investimento in 2 impianti fotovoltaici. In un momento in cui si parla tanto di salvaguardia ambientale, di sostenibilità e di transizioneenergetica, cerchiamo di contribuire mostrando il nostro impegno con risposte concrete e pragmatiche”.

Articolo precedenteDaikin Europe investe 300mln nella produzione di pompe di calore in Polonia
Articolo successivoInnovazione energetica in Italia: corrono le startup, zoppicano i brevetti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui