Multi+, l’innovativo sistema di climatizzazione che produce anche acqua calda

Daikin presenta un innovativo sistema “tutto-in-uno” per raffrescare, riscaldare e produrre acqua calda per la casa, grazie all’efficienza della pompa di calore.

 

Head shower while running water

Arriva Multi+, la nuova soluzione Daikin con una tecnologia all’avanguardia, vantaggiosa per i proprietari di casa e per l’ambiente, che crea un clima confortevole tutto l’anno, garantendo sempre un’abbondante fornitura di acqua calda. Inoltre, attingendo dall’aria esterna, Multi+ risparmia energia e mantiene bassi i costi di gestione. 

Soluzione “tutto-in-uno” e 100% green

Con Multi+ è possibile non solo raffrescare la casa, ma anche riscaldarla in modo efficiente e ottenere acqua calda senza l’utilizzo del gas. Infatti, grazie alla tecnologia all’avanguardia di Daikin, con Multi+ è possibile ridurre in modo consistente l’impatto dei consumi sul nostro pianeta.

leggi anche Facciate dinamiche bioispirate per ridurre i consumi degli edifici

Massima efficienza

Multi+ raffresca in classe A+++ garantendo quindi, rispetto ad un prodotto in classe A, un risparmio energetico del 70%. Inoltre, la nuova soluzione Daikin consente il massimo del comfort anche nei mesi più freddi con una notevole riduzione dei consumi energetici. Infine, le impostazioni sono programmabili tramite app, consentendo agli utenti di pianificare il funzionamento del sistema in base al proprio stile di vita, senza compromettere il risparmio energetico o il comfort della casa.

Elevata versatilità e design esclusivo

Disponibile con due taglie di serbatoio da 90 o 120 litri, Multi+ può essere collegato fino a tre condizionatori d’aria*, consentendo di ampliare il sistema in base alle diverse esigenze domestiche. È disponibile un’ampia gamma di unità interne a parete, a pavimento, pensili, cassette e canalizzate dal design esclusivo, che si adattano ad ogni ambiente.

Compatto e facile da installare 

Infine, il montaggio del Multi+ non prevede interventi invasivi in casa, permettendo così di ammortizzare i costi in tempo minore.

Articolo precedentePrevenzione degli incendi in Italia, la ricetta in 10 punti
Articolo successivoCinque proposte su riciclo e recupero dei veicoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui