Presentato il nuovo modello abitativo “Safe & Green” 

Il progetto, guidato da Partner Fintel Gas e Luce Srl, ha realizzato un prototipo di abitazione in scala reale dotato delle migliori tecnologie antisismiche, di sostenibilità energetica e domotica presenti sul mercato

modello abitativo “Safe & Green” 
via depositphotos.com

E’ stato presentato il 24 novembre Safe & Green un prototipo di abitazione in scala reale che porta a sintesi le migliori tecnologie antisismiche, di sostenibilità energetica e domotica presenti sul mercato. Il progetto, finanziato da Regione Marche, vede come lead Partner Fintel Gas e Luce Srl , società del Gruppo Alperia , che si occupa della vendita di energia elettrica e gas, di energie rinnovabili e mobilità elettrica ed altre due aziende del territorio maceratese: l’impresa edile Renew Srl specializzata nei sistemi costruttivi in acciaio e la Graziosi Sandro Srl specializzata in efficientamento energetico.

Il progetto è davvero innovativo. Safe & Green farà da vero e proprio dimostratore (living lab ndr) e gli utenti potranno viverlo e sperimentarlo al fine di testare in prima persona le tecnologie, i materiali utilizzati e valutare la qualità del manufatto, il comfort abitativo, la salubrità degli ambienti, l’efficienza energetica e, soprattutto, la sicurezza della sua struttura portante. L’edificio di ben 180 mq si sviluppa su due piani costruiti in steel frame (struttura antisismica) ed è quasi totalmente autonomo dal punto di vista energetico e “carbon free”. Attraverso la collaborazione con Wisense Srl, sono state installate una stazione test dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per il monitoraggio sismico, nelle fondamenta dell’edificio, ed una soluzione Internet of Things di WiSense Srl costituita da una rete diffusa di sensori che ne consente anche il monitoraggio strutturale. Sono state adottate soluzioni domotiche per il controllo dell’illuminazione, del clima e dei consumi energetici oltre che della sicurezza dell’edificio. 

L’obiettivo economico? Esportare questo modello dalle Marche in Italia e poi in quei Paesi e zone più sismiche al mondo.

Come si evince dal nome stesso, Safe & Green è un concentrato di ricerca nel settore della sicurezza e dell’edilizia sostenibile, voluto dalle imprese del territorio dopo il terribile sisma del 2016 che ha fortemente segnato l’entroterra marchigiano. Una risposta concreta alle criticità sismiche ed esigenze di approvvigionamento energetico declinato in un innovativo modello di business. Sono state tante le aziende del territorio che, in rete, hanno poi dato il loro contributo alla riuscita del progetto: la Lube per quanto riguarda gli arredi, la Meccano per la certificazione dei processi e prodotti e Domoticamente Green per la domotica che migliora l’abitabilità e la funzionalità dell’immobile.

Articolo precedenteBioplastiche, plastiche biodegradabili o biocompostabili? La Commissione UE fa chiarezza
Articolo successivoLe Architetture più belle del mondo vincitrici al World Architecture Festival 2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui