Rifiuti: Erion WEEE lancia la campagna “RAEE UNA VOLTA”

Firmata dall’agenzia creativa Edithink, la campagna nasce con l’obiettivo di informare i cittadini sull’importanza del corretto conferimento e riciclo dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, RAEE

“RAEE UNA VOLTA”

RAEE UNA VOLTA è questo il claim della prima campagna di comunicazione su mezzo stampa di Erion WEEE – il Consorzio del Sistema Erion dedicato alla gestione dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche domestiche e professionali – nata per diffondere una maggiore conoscenza sul tema dei RAEE e sulle modalità gratuite a disposizione dei cittadini per conferire i propri rifiuti e garantirne così il corretto riciclo con importanti vantaggi per l’ambiente.

Il concept è ispirato al mondo delle fiabe e vede protagonisti alcuni tra i personaggi dei racconti più intramontabili: dalle fate, alle principesse fino alle streghe cattive. A loro è, infatti, affidato il compito di informare il pubblico su come le loro amate apparecchiature, una volta che smettono di funzionare, invece di essere semplicemente rifiuti possano trasformarsi in straordinari aiutanti nel rendere il mondo più sostenibile.

Ecco allora che una fatina abbandona la bacchetta magica per un frullatore a immersione, la strega cattiva si specchia vanitosa in uno smartphone, Pinocchio racconta bugie per continuare a giocare con il suo joypad e una sirena si sistema la folta chioma con una piastra per capelli al posto del pettine: storie – e prodotti – “a lieto fine”, che sopravvivono anche quando sono rotti o non più utilizzati; fiabe che possono diventare realtà grazie al contributo dei cittadini che scelgono di smaltire correttamente i propri RAEE. Ogni personaggio racconta una storia che è un po’ quella di ognuno di noi: “C’era una volta il tuo adorato frullatore a immersione, fedele compagno nella preparazione di deliziosi manicaretti e malriusciti esperimenti culinari. Un giorno si ruppe lasciandoti senza aiutante e costringendoti ad autoinvitarti a cena dai tuoi amici, che ai fornelli sono messi peggio di te…”  e invita il lettore a scoprire il finale grazie a un QR code associato a un’apposita pagina web (https://erionweee.it/it/raee-una-volta/).

“Da una ricerca che abbiamo condotto con IPSOS su campione statisticamente significativo di cittadini dai 18 ai 75 anni emerge che un italiano su due ancora non conosce il significato della parola RAEE e che 2 su 3 non sanno come comportarsi in modo corretto nello smaltire i propri rifiuti elettrici ed elettronici. Solo il 36% si avvale dei servizi di ritiro previsti dalla legge e il 55% non conosce il ritiro 1 contro 0” – ha dichiarato Giorgio Arienti, Direttore Generale di Erion WEEE – “Questi dati rendono evidente che c’è un gap informativo da colmare al più presto. Non possiamo aspettare oltre, il Pianeta non può. Questa campagna vuole essere una prima risposta dei Produttori di Erion WEEE, un contributo concreto per sensibilizzare e formare cittadini più consapevoli, che attraverso piccoli gesti quotidiani possano contribuire a un futuro migliore per l’ambiente”.

“Il concept di questa campagna si struttura a partire dal gioco di parole ‘RAEE una volta’ per sviluppare una rivisitazione dei principali protagonisti delle fiabe della tradizione popolare, in chiave moderna.” – ha illustrato Sabrina CarnelliAccount Manager di Edithink –  “Il visual e il copy costruiscono un mondo tra fantasia e realtà, in cui le apparecchiature elettroniche si trasformano in ‘oggetti incantati’ che – anche se inutilizzati o non più funzionanti  – conservano la loro “magia”, contribuendo a rendere il mondo un posto migliore. Lo stile scelto gioca su continui richiami tra elementi del quotidiano e riferimenti ai racconti delle fiabe, con l’obiettivo di creare uno storytelling che attiri l’attenzione e spinga a comprendere, e approfondire, cosa si nasconde dietro l’acronimo RAEE”.

La campagna, che sarà lanciata a fine luglio 2022, è pianificata sulle principali testate nazionali periodiche e rientra in un piano di comunicazione più ampio che il Consorzio Erion WEEE attuerà nel secondo semestre del 2022 e in tutto il 2023, con numerose iniziative e partnership in ambito istituzionale ed educativo. 

Articolo precedenteEasyjet e Rolls-Royce annunciano H2Zero
Articolo successivoDal riciclo del polistirolo un prodotto simile al legno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui