Roma: ACEA installa le prime 100 colonnine di ricarica per l’e-mobility

Il Piano Industriale di Acea prevede complessivamente l’installazione entro il 2024 di 2.200 punti di ricarica, di cui oltre 2.000 a Roma

acea

Nell’ambito del Piano Mobilità Elettrica di Roma Capitale, la Conferenza dei Servizi ha approvato il progetto di Acea che dà il via, in questa fase iniziale, all’installazione di oltre 100 colonnine di ricarica per veicoli elettrici su tutto il territorio della città. Il progetto è parte del piano di sviluppo nel settore della mobilità elettrica che l’azienda intende portare avanti nei prossimi anni; infatti nel Piano industriale 2020-2024, recentemente approvato, il Gruppo ha previsto entro il 2024 l’installazione di 2.200 colonnine elettriche, delle quali oltre 2.000 a Roma, per un investimento complessivo di 29 milioni di Euro.

Le prime 100 colonnine che verranno installate a Roma nei prossimi mesi erogheranno energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili e utilizzeranno due diverse tecnologie, una a corrente alternata, “Quick”, per una ricarica standard, l’altra a corrente continua, “Fast”, per una ricarica più veloce ed efficiente. La scelta delle aree su cui posizionare i punti di ricarica si è basata su uno studio che ha permesso di individuare le zone della Capitale dove maggiore è la richiesta da parte degli utenti, questo per favorire la più capillare distribuzione geografica dell’infrastruttura e il più ampio utilizzo da parte dei cittadini.

L’implementazione delle colonnine sarà realizzata da Acea Innovation, la società del Gruppo che si occupa della gestione delle infrastrutture di ricarica (Charge Point Operator) e che ha recentemente acquisito “Electric Drive Italia”, società specializzata nel campo della progettazione e realizzazione di piattaforme gestionali ICT per l’erogazione di servizi per la mobilità elettrica.

La mobilità elettrica è un settore di interesse per Acea anche al di fuori del territorio romano. Umbria Energy, società del Gruppo che opera in Umbria, si è aggiudicata come mandataria di un raggruppamento di imprese, la gara indetta dal Comune di Terni che prevede l’installazione sul territorio comunale di 46 colonnine di ricarica.

“Nei prossimi anni investiremo in maniera importante nella mobilità elettrica con l’obiettivo di diventare uno dei principali player per l’e-mobility a Roma, ma guardiamo con interesse anche al di fuori del territorio della Capitale – ha dichiarato Giuseppe Gola, Amministratore delegato del Gruppo Acea -. L’ingresso in questo mercato è in linea con la nostra strategia che punta a supportare la transizione energetica per favorire uno sviluppo della mobilità sostenibile, in particolare all’interno dei grandi centri urbani dove è più forte l’impatto ambientale, in coerenza con gli obiettivi del Green Deal e con i valori dell’azienda. Per favorire tale passaggio è prioritario sviluppare nelle nostre città infrastrutture di ricarica capillari, sorrette da una rete di distribuzione intelligente, flessibile e resiliente. Questo percorso non poteva che partire da Roma, città alla quale siamo storicamente legati e dove Acea ha contribuito da sempre allo sviluppo delle infrastrutture idriche ed elettriche”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui