Snam: il CdA nomina Stefano Venier Amministratore Delegato

Costituiti i Comitati interni: Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate, Nomine e Remunerazioni, ESG e Scenari di Transizione Energetica

snam
Stefano Venier

Si è riunito il 27 aprile per la prima volta, sotto la presidenza di Monica de Virgiliis, il nuovo Consiglio di Amministrazione di Snam, nominato dall’odierna Assemblea per gli esercizi 2022-2024.

Il Consiglio di Amministrazione ha nominato Stefano Venier Amministratore Delegato e Direttore Generale, conferendogli – in continuità con l’assetto precedente – i poteri di amministrazione della Società, a eccezione di quelli attribuiti al Consiglio di Amministrazione dalla normativa applicabile, dallo statuto o mantenuti nell’ambito delle proprie competenze. 

“Sono onorata e grata agli azionisti per la fiducia che hanno riposto in me nominandomi Presidente. Mi fa particolarmente piacere che mi sia stato chiesto di tornare in Snam dopo un mandato da consigliera di amministrazione” ha dichiarato la Presidente Monica de Virgiliis. “E’ con grande entusiasmo che inizio questa nuova avventura a fianco di una squadra di cui ammiro la professionalità, l’attenzione alle comunità e i solidi valori umani. Snam ha un ruolo essenziale per garantire la sicurezza energetica dei territori nei quali opera e rappresenta un asset fondamentale per la transizione energetica dell’Italia e dell’Europa. L’intero Consiglio di Amministrazione si impegna a dare il massimo supporto al management, tanto più in questa fase critica per l’indipendenza energetica e la decarbonizzazione dell’economia”.

Sono orgoglioso – ha commentato l’Amministratore Delegato Stefano Venier – di poter mettere la mia esperienza al servizio di un’azienda che ha un ruolo centrale nel sistema energetico, con oltre 80 anni di storia e competenze uniche, e ringrazio il Consiglio di Amministrazione e gli azionisti per la fiducia. Inizio la mia avventura in Snam in una fase molto delicata e decisiva, nella quale è essenziale lavorare per la sicurezza energetica dell’Italia e nel contempo proseguire il percorso verso la neutralità carbonica. Insieme a tutta la squadra di Snam, lavoreremo con il massimo impegno per dare il nostro contributo nell’affrontare queste sfide e per garantire all’azienda un percorso di crescita sostenibile nel tempo, nell’interesse di tutti gli stakeholder”.

Il Consiglio di Amministrazione, in linea con le disposizioni del Codice di Corporate Governance, ha inoltre istituito i Comitati endoconsiliari e nominato i relativi componenti. Il Consiglio ha, in particolare, confermato l’istituzione del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate. Ha, altresì, attribuito al precedente Comitato Environmental, Social & Governance, anche compiti in ambito Scenari di Transizione Energetica e ha unificato il Comitato Nomine e il Comitato per la Remunerazione.

Articolo precedenteDall’ENEA il nuovo solare a concentrazione “tagliato” per l’industria
Articolo successivoModa circolare: A Firenze arriva ZEROLAB

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui