Liguria, altri 90 giorni ai comuni per progetti di efficientamento

La deroga salva 37 richieste, che corrispondono a quasi 9,5 milioni di euro di contributo regionale e a investimenti sul territorio superiori ai 13 milioni di euro

Foto di RachelW1 da Pixabay

Benveduti: “A compimento oltre 13 milioni di investimenti”

Genova. “Accogliendo le richieste dei comuni, Regione Liguria ha concesso ulteriori 90 giorni per portare a conclusione i progetti di efficientamento energetico degli edifici pubblici realizzati grazie alle risorse regionali”.

A dirlo è l’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti, a commento della delibera approvata in giunta regionale.

La proroga fa riferimento ai bandi, rientranti nell’azione 4.1.1 del Por Fesr 2014-2020, che prevedevano la concessione di contributi a fondo perduto (a copertura del 70% dell’investimento effettuato) per interventi in favore della riduzione dei consumi di energia primaria di edifici pubblici, aventi un termine della presentazione della documentazione successivo al 23 febbraio 2020.

“Il perdurare dell’emergenza pandemica ha causato in molti casi un rallentamento dei tempi d’esecuzione – spiega Benveduti – Abbiamo perciò, ritenuto necessario estendere l’arco temporale di altri tre mesi addizionali, in modo da dare possibilità a tutte e le 37 richieste, che corrispondono a quasi 9,5 milioni di euro di contributo regionale e a investimenti sul territorio superiori ai 13 milioni di euro, di andare a compimento”.

“Questa proroga si inserisce all’interno della strategia di efficientamento energetico, che abbiamo da tempo messo in campo con il mio assessorato – ricorda Benveduti – Ultimo, in ordine temporale e tuttora attivo, il bando che concede, per la prima volta nella storia di Regione Liguria, contributi a fondo perduto ai condomini”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui