Bergamo: per 3 giorni Capitale Europea dell’educazione ambientale

Si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della seconda giornata europea sull’educazione ambientale, organizzata all’interno di WEEC

Lombardia“Sono molto onorata non solo da assessore regionale, ma anche da bergamasca, che la mia provincia ospiti una tre giorni intensa di lavori, incontri, riflessioni che trasformeranno Bergamo in una sorta di capitale europea dell’educazione ambientale e che permetterà a tutti, Istituzioni, imprenditori e soprattutto i cittadini, di crescere e lavorare insieme per costruire un pianeta migliore”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente e Energie sostenibili di Regione Lombardia intervenendo,  questa mattina, allo Ster di Bergamo, alla conferenza stampa di presentazione della seconda giornata europea sull’educazione ambientale, organizzata all’interno di WEEC (World Environmental Education Congress), che si terrà a Bergamo il 24, 25 e 26 settembre.

 

WEEC – Weec, è una rete mondiale di discussione, scambio di esperienze e proposte che riunisce oltre 600 membri e organizza congressi e workshop che richiamano attori da tutto il pianeta per confrontarsi e costruire una comunità di ricerca e di pratica sull’educazione ambientale e alla sostenibilità. Un’esperienza che proprio nel 2013 ha celebrato il decennale dell’attività e che quest’anno dopo Lione arriverà per la prima volta a Bergamo.

 

QUATTRO MOTORI – Il percorso  – ha spiegato l’assessore – continuerà anche nell’autunno prossimo sempre a Bergamo dove, grazie alla presidenza lombarda dei “quattro motori” (i tedeschi del Baden wuttenberg, i Catalani e i francesi di Rhone Alpes) saranno invitati, per volontà del Presidente Maroni, che ha assicurato la sua presenza, gli attori istituzionali più significativi sul tema di educazione ambientale con i quali approfondire un confronto per individuare soluzioni condivise in ambito Europeo”.

 

CONFRONTO – “Sono lieta – ha aggiunto –  che negli ultimi anni si sia sviluppata una necessità di coordinarsi nelle attività da mettere in campo in tema di tutela e educazione ambientale. Penso infatti che solo un’azione coordinata possa essere il modo giusto per affrontare e cercare di risolvere i problemi”.

 

TAVOLO PERMANENTE  –  L’assessore Terzi ha poi posto l’attenzione su due appuntamenti della tre giorni che vedono impegnata Regione Lombardia, non solo come partner, ma come promotrice: uno riguarda l’istituzione del tavolo permanente di educazione ambientale di Regione Lombardia, costituito dai rappresentanti del Provveditorato agli Studi e delle associazioni che si sono sempre distinte per le attività svolte in campo ambientale. “Si tratta di un progetto – ha rimarcato – al quale ho lavorato fin dal mio insediamento in Giunta, forte dei grandi risultati che si ottengono con l’interazione con gli studenti, che ho avuto modo di constatare nella mia precedente esperienza come amministratore. Se siamo convinti che  i giovani rappresentino il nostro futuro, dobbiamo imparare a parlare con loro di ambiente, di sostenibilità e di come migliorare il mondo in cui vivono”. L’altro appuntamento segnalato dalla titolare regionale all’Ambiente è la premiazione del concorso fotografico ‘Emozioni per l’ambiente’, dove saranno premiate le classi che si sono particolarmente distinte , previsto sempre per venerdì 26 .

 

INFORMAZIONE OBIETTIVA – “Vorrei infine rivolgere l’ invito a voi giornalisti – ha concluso l’assessore –  di fare un’informazione obiettiva , non strumentale, come accaduto talvolta in passato quando si è parlato di tutela dell’ambiente, perché solo così possiamo vincere la battaglia contro l’inquinamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui