Giornata mondiale Ambiente, Lombardia: biodiversità e sviluppo sostenibile

Cattaneo: la Lombardia opera per dare risposte efficaci che valorizzino capitale naturale e salvaguardino la biodiversità

credits: regione Lombardia

Decine di milioni per la tutela della diversità biologica

Giornata mondiale Ambiente, la Regione Lombardia opera per dare risposte efficaci che valorizzino capitale naturale e salvaguardino la biodiversità. Lo dichiara l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ricordando che, sabato 5 giugno, si celebra la Giornata mondiale dell’Ambiente, giunta alla sua 47ª edizione. Da quando cioè nel 1972 le Nazioni unite firmarono la dichiarazione di Stoccolma nel corso della prima Conferenza mondiale sull’Ambiente.

Regione Lombardia – dice Cattaneo – è attenta a trovare le risposte più efficaci per valorizzare il capitale naturale e per salvaguardare la biodiversità. Nonché a favorire lo sviluppo dell’ambiente in un’ottica di sostenibilità e di tutela del territorio”.

Giornata mondiale Ambiente Lombardia: tematica al centro

“La vita – aggiunge l’assessore all’Ambiente e Clima – va difesa in tutte le varietà. L’equilibrio dell’ecosistema in effetti è una condizione anche per il benessere della vita di ciascuno di noi”.

“La Giornata mondiale dell’Ambiente – dice Cattaneo – pone al centro una tematica quanto mai attuale: ripristinare l’ecosistema. Essa si sposa con la scelta lombarda d’imboccare con convinzione la strada dello sviluppo sostenibile”.

Lombardia, decine di milioni per tutela biodiversità

“Il governo regionale infatti – prosegue l’assessore all’Ambiente e al Clima – sta investendo decine di milioni di euro per la tutela della biodiversità. Si tratta in effetti di uno degli strumenti chiave della strategia di sostenibilità ambientale della Lombardia. Col progetto Life Gestire 2020 abbiamo avviato per l’appunto un’azione sistematica per attività e iniziative che difendano la rete che protegge la natura”.

“Ora stiamo lavorando – aggiunge – a una strategia per la biodiversità: per la prima volta Regione Lombardia in effetti si doterà di uno strumento di visione strategica e un programma a tutela della biodiversità”.

Quadro di obiettivi concordati a livello internazionale e locale

“Questi interventi – sottolinea Cattaneo – s’inseriscono in un quadro di obbiettivi concordati a livello internazionale, comunitario e nazionale. Ma anche nelle iniziative intraprese nell’ambito del Protocollo lombardo per lo sviluppo sostenibile. Lo strumento, già sottoscritto da 84 soggetti, sta portando alla realizzazione d’iniziative che rendono concreti gli obiettivi in questa direzione. Si va dalla conservazione della biodiversità e dell’ecosistema all’economia circolare, dalla transizione energetica per il potenziamento delle fonti rinnovabili allo sviluppo della mobilità sostenibile”.

“La sfida – conclude Cattaneo – è dimostrare che l’ambiente e la sostenibilità sono driver di sviluppo. Conduttori che orienteranno necessariamente la programmazione delle politiche e l’azione delle imprese”.

ama

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui