Rifiuti, assessore regionale ambiente a Bruxelles: correggere decreto

Le nuove regole rischiano di bloccare l’economia circolare in edilizia, avverte la Regione

economia circolare in edilizia
via depositphotos.com

Per i rifiuti da costruzione e demolizione

L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia è intervenuto a Bruxelles, sulla modifica della bozza di decreto sull’ ‘End of waste’ dei rifiuti da costruzione e demolizione.

La visita in Belgio motivata da alcuni incontri istituzionale alla Commissione e al Parlamento europeo. Obiettivo, il sostegno all’appello di Ance e Confindustria Lombardia.

A Bruxelles: modificare decreto rifiuti

“Confindustria e Ance hanno ragione – ha affermato l’assessore – il problema è serio perché le nuove regole rischiano di bloccare l’economia circolare in edilizia”.

Lombardia attenta all’ambiente

“Regione Lombardia è particolarmente attenta a questi temi. Infatti – ha affermato l’assessore – sta continuando a scrivere le regole dell’economia circolare insieme a tutti i suoi protagonisti”.

Da Regioni fronte compatto per modificare decreto rifiuti

“In queste settimane – ha proseguito – abbiamo coinvolto le altre Regioni in una posizione unitaria di tutti gli assessori all’ambiente. Chiediamo quindi una revisione del testo. Sono anche intervenuto personalmente con il ministro della Transizione ecologica  Roberto Cingolani affinché corregga il decreto”.

Economia circolare

“Con le regole attuali infatti – ha concluso l’assessore all’Ambiente della Regione Lombardia – saremmo costretti a riaprire le discariche per inerti. Dovremmo infatti, a queste condizioni, buttare lì anche il 50% degli aggregati riciclati già prodotti. Esattamente il contrario dell’economia circolare”.

Articolo precedenteDifesa del suolo, pronti 15 milioni di euro
Articolo successivoParcOn Air: i cambiamenti climatici e il progetto Biomiti nella tavola rotonda del Parco assieme a Radio Dolomiti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui