Sistemi verdi, Rolfi: altri 800.000 euro per 21 boschi di pianura e collina

Le aree consentono protezione, conservazione e valorizzazione dell’ecosistema, tutela della biodiversità e prevenzione del dissesto idrogeologico nelle aree delle colline pedemontane

credits: regione Lombardia

Assessore: investiti 10 milioni in due anni per 116 progetti

La Regione Lombardia ha finanziato lo scorso anno la creazione di 95 nuovi boschi di pianura e collina attraverso un bando da 9 milioni di euro. Erano stati esclusi dalla graduatoria, per insufficienza di fondi, 21 progetti che saranno quindi finanziati quest’anno con un importo aggiuntivo di 800.000 euro.

Investimenti per una Lombardia sempre più verde

“Proseguono quindi – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia – gli investimenti per una Lombardia sempre più verde. Con aree boschive che contribuiranno infatti alla protezione, conservazione e valorizzazione dell’ecosistema. Nonchè alla tutela della biodiversità e alla prevenzione del dissesto idrogeologico nelle aree delle colline pedemontane”.

Ulteriori fondi per gli interventi del territorio

“Il bando dello scorso anno – ha aggiunto – ha avuto infatti un successo straordinario. Un sintomo quindi della sensibilità crescente verso le tematiche ambientali e il verde come fattore per migliorare la qualità di vita nelle città. Non eravamo riusciti infatti a coprire tutti gli interventi e abbiamo quindi deciso di stanziare quest’anno le risorse mancanti. Mancano quindi ancora due progetti per esaurire la graduatoria, ma contiamo quindi di chiudere nei prossimi mesi”.

Foreste urbane obiettivo ambizioso

“Le foreste urbane sono infatti un obiettivo tanto ambizioso quanto auspicabile. È necessario – ha concluso l’assessore – mettere quindi in pratica un grande piano di tutela di questi ambienti anche per far fronte ai cambiamenti climatici in atto. Per questo, infatti, abbiamo investito quest’anno altri 6 milioni di euro per infrastrutture verdi. Ciò in modo da riequilibrare quindi la presenza di spazi verdi e boschivi in territori a forte urbanizzazione. I progetti sono infatti condivisi con gli enti locali. E sono quindi utili non solo al miglioramento della qualità della vita, ma anche alla diffusione di una rinnovata cultura ambientale”.

Interventi finanziati suddivisi per provincia

Di seguito, quindi, gli interventi finanziati suddivisi per provincia, con indicazione del proponente e della somma stanziata.

Bergamo

Pumenengo – Parco Oglio Nord (Progetto 1) – 55.641,45 euro;
Carobbio degli Angeli – azienda – 49.880,49 euro;
Calusco d’Adda – Hservizi spa – 15.103,75 euro;
Torre Pallavicina-Roccafranca – Parco Oglio Nord (Progetto 2) – 33.087,72 euro.

Brescia

Provaglio d’Iseo – Comune di Provaglio – 39.960,33 euro.

Como

Rodero – Comune di Rodero (colle San Maffeo – tratto est) – 43.907,87 euro;
Rodero – Comune Rodero (colle San Maffeo – tratto ovest) – 43.907,87 euro.

Lecco

Lecco – Azienda agricola – 60.120 euro.

Lodi

Montanaso Lombardo – Università degli Studi – 13.137,34 euro;
Cavenago d’Adda – impresa individuale – 49.298,22 euro.

Milano

Milano – Italia Nostra onlus- 30.940,39 euro.

Pavia

Cigognola – Comune di Cigognola – 39.977,11 euro.

Varese

Luvinate – impresa forestale – 18.871,44 euro;
Ranco – Comune Ranco (cascina San Martino) – 46.602,50 euro;
Besozzo – Comune Besozzo – 37.413,26 euro;
Ternate – Comune Ternate – 25.928,43 euro;
Buguggiate – Comune Buguggiate – 35.331,39 euro;
Cavaria con Premezzo – Comune Cavaria con Premezzo (roggia laghetto) – 33.608,63 euro;
Cavaria con Premezzo – Comune Cavaria con Premezzo (via Montello) – 26.383,15 euro;
Varese – Comune Varese (località varie) – 72.188,36 euro;
Ranco – Comune Ranco (torrente cantina Caravalle) – 30.066,48 euro.

gus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui