Marche, ok alla progettazione della Ciclovia del Foglia

Baldelli: “Sarà un’arteria fondamentale per promuovere lo sviluppo turistico del territorio e la mobilità sostenibile in ambito urbano”

Foto di Fabricio Macedo FGMsp da Pixabay

Lunga 30 km, investiti 5,5 mln di euro

Parte la progettazione della ciclovia del Foglia, che sarà lunga circa 30 chilometri, per un investimento complessivo di 5,5 milioni di euro. Tutti i Comuni coinvolti dall’opera hanno espresso parere favorevole a procedere nella sua realizzazione secondo la divisione dei compiti pattuita e che sarà messa nero su bianco in un Accordo di programma sottoscritto da tutti: la Regione si occuperà della progettazione definitiva ed esecutiva e della realizzazione, mentre i Comuni effettueranno parallelamente gli espropri e in futuro dovranno garantire la manutenzione dell’opera.

La scorsa settimana, nella conferenza preliminare all’accordo di programma, era arrivato l’ok dei sindaci coinvolti dal primo tratto: Pesaro, Montelabbate e Vallefoglia, oltre che della Provincia di Pesaro e Urbino. Oggi, in una seconda conferenza preliminare, è arrivato il consenso dei sindaci coinvolti dal secondo tratto della ciclabile: Vallefoglia, Tavullia e Montecalvo in Foglia. “A breve sarà firmato l’Accordo di programma, ma noi, come Regione, vogliamo procedere ancor più spediti nella realizzazione di tutte quelle opere finanziate da tempo i cui fondi però non sono ancora stati utilizzati, come appunto questa ciclovia – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Baldelli – Per questo abbiamo già individuato chi elaborerà i progetti definitivo ed esecutivo. C’è già il decreto di aggiudicazione e a giorni, giusto il tempo di fare le ultime verifiche, firmeremo il contratto. Dopo di che, i progettisti avranno due mesi di tempo per consegnarci il definitivo. Questo è il metodo che intendiamo seguire per tutte le opere finanziate e ancora in sospeso: velocizzare al massimo le procedure per mettere a terra tutti quei fondi che non sono stati spesi in precedenza”. La ciclovia del Foglia – continua l’assessore Baldelli – “che si attuerà in due distinti interventi, costituirà la principale infrastruttura leggera per lo sviluppo della mobilità dolce di collegamento tra la costa Adriatica e l’entroterra di Pesaro e si svilupperà lungo l’asse direttorio del Fiume Foglia”. Il primo intervento partirà da Pesaro, collegandosi alla Bicipolitana urbana all’altezza del Galoppatoio, e proseguirà verso monte attraversando alternativamente ambiti urbani e fluviali, di elevato pregio storico, ambientale e paesaggistico, per circa 9 chilometri e un investimento di 2 milioni di euro. Il secondo intervento partirà da Vallefoglia e proseguirà verso monte attraversando Tavullia e arrivando a Cà Gallo di Montecalvo in Foglia, per circa ulteriori 20 chilometri e un investimento di 3,5 milioni di euro. Quindi, complessivamente, a lavori conclusi, la ciclabile del Foglia sarà lunga circa 30 chilometri e collegherà i territori di Pesaro, Montelabbate, Vallefoglia, Tavullia e Montecalvo in Foglia, attraversando alternativamente ambiti urbani e fluviali, di elevato pregio storico, ambientale e paesaggistico. Per un investimento complessivo di 5,5 milioni. “Sarà un’arteria fondamentale per promuovere lo sviluppo turistico del territorio e la mobilità sostenibile in ambito urbano, anche da utilizzare nel percorso tra casa e lavoro – prosegue l’assessore Baldelli – E sarà fornita di elementi tecnologici innovativi che stiamo vagliando, come, ad esempio, sensori intelligenti”. L’assessore conclude con una anticipazione: “Non è escluso che in futuro finanzieremo un ulteriore proseguimento della ciclovia del Foglia fino al bike park di Carpegna, che è a sua volta in fase di progettazione. Infatti, sarebbe bello mettere in rete un sistema di ciclabili che colleghi le aree montane con le infrastrutture”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui