Un nuovo treno Rock sui binari delle Marche

L’arrivo di questo nuovo Rock abbassa l’età media nazionale dei treni regionali in circolazione in Italia che saranno, in questo modo, i più giovani e moderni d’Europa, ha dichiarato Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale Trenitalia.

ecodesign hitachi rail
Credits: Hitachi Rail. Foto di Claudio Grassi/LaPresse

Sarà in circolazione da domani tra Ancona e Piacenza e tra Ancona e Pescara

Il nuovo convoglio è stato presentato oggi ad Ancona da Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale di Trenitalia, e da Goffredo Brandoni, Assessore ai Trasporti della Regione Marche. Presenti anche Cinzia Montironi, Dirigente del settore Mobilità e TPL della Regione Marche e, per Trenitalia, Ermanno Russo, Responsabile Commerciale Direzione Business Regionale, e Fausto Del Rosso, Direttore Regionale Marche.

La cerimonia di presentazione si è svolta alle Officine IMC (Impianto di Manutenzione Corrente) di Trenitalia ad Ancona, nel nuovo capannone – inaugurato proprio oggi – dotato delle migliori tecnologie per la manutenzione dei treni diesel di ultima generazione. “Prosegue l’impegno di Trenitalia per rendere la mobilità collettiva sempre più integrata e sostenibile. L’arrivo di questo nuovo Rock, oltre a contribuire al progressivo rinnovo della flotta nelle Marche, abbassa l’età media nazionale dei treni regionali in circolazione in Italia che saranno, in questo modo, i più giovani e moderni d’Europa” ha dichiarato Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale Trenitalia. Prosegue così il Piano di rinnovamento dei treni regionali nelle Marche: con la consegna di questo Rock diventano 25 i nuovi convogli regionali – 9 Jazz, 4 Pop, 9 Swing e 3 Rock – già in circolazione sui binari marchigiani. “Il programma di rinnovo complessivo dei treni regionali – ha dichiarato l’Assessore Regionale ai Trasporti Goffredo Brandoni – si completerà entro il 2025 con l’arrivo nelle Marche di altri 16 nuovi treni – 8 Rock ed 8 a Media Capacità, così come previsto dal Contratto di Servizio sottoscritto da Regione Marche e Trenitalia – che prevede investimenti per 300 milioni di euro, di cui 206 milioni destinati al rinnovo dei treni regionali. Proseguono, di pari passo, anche gli investimenti infrastrutturali presso l’impianto manutenzione di Ancona, per tenerlo sempre all’avanguardia per la manutenzione delle flotte circolanti”. Un importante ringiovanimento della flotta (circa 9 anni l’età media dei convogli) che sta portando risultati anche in termini di performance (92% la puntualità reale, quella percepita del cliente, e oltre 99% quella di Trenitalia) e di gradimento della clientela (oltre 96 su 100 i viaggiatori soddisfatti). Incrementi qualitativi che Trenitalia – capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS Italiane – ha messo alla base anche della sua Winter Experince, che per il Regionale delle Marche prevede un incremento dei collegamenti tra Ancona ed Ascoli Piceno, un miglioramento delle relazioni fra sud e nord della regione, la conferma dei servizi combinati treno+bus per Urbino e Fermo e dei due Link accademici, il Politecnica Link e il neonato Medical link, che collegano la stazione ferroviaria di Ancona rispettivamente con il Polo Universitario di Monte Dago e con la facoltà di Medicina. SPAZIO E COMFORT Rock è il nuovo treno regionale a doppio piano e alta capacità di trasporto. Un treno per i pendolari a 5 carrozze con prestazioni paragonabili a quelle di una metropolitana. Può raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/sec2 e ospitare fino a 1.130 persone, con oltre 600 sedute. SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE Un treno ecosostenibile riciclabile fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti, così come l’utilizzo di materie prime provenienti dal riciclo, caratterizzano l’impronta ecologica del treno Rock. VIDEO SORVEGLIANZA E INFORMAZIONI Videocamere a circuito chiuso in ogni carrozza con riprese live per un viaggio in sicurezza ed informazioni ai passeggeri su monitor di dimensioni doppie rispetto al passato. PERSONE A RIDOTTA MOBILITA’ Due postazioni per i diversamente abili collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici, così da ridurre al minimo gli spostamenti all’interno del treno. I mezzi sono costruiti in modo da facilitare salita e discesa delle persone a ridotta mobilità. TRASPORTO BICICLETTE Nove posti bici con prese elettriche incluse per ricaricare i modelli di nuova generazione e bagagliere. Nelle Marche il trasporto della bici è gratuito, nei limiti dei posti disponibili su ciascun treno, grazie al Contratto di Servizio sottoscritto da Trenitalia con Regione Marche: l’offerta ferroviaria prevede circa 700 posti bici a disposizione ogni giorno a bordo treno, che saliranno a 1100 dal periodo primaverile, quando torneranno in servizio le carrozze dedicate con 64 posti bici ognuna.

Articolo precedenteBocconi avvelenati, nasce una task force antiveleno
Articolo successivoCiclo idrico, Imprudente: 16,8 milioni di euro per riduzione perdite sistema aquilano dal ministero Infrastrutture

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui