10 eco viaggi per un’estate ad impatto zero

Idee per una vacanza diversa che fa a meno di motori, caos e inquinamento. Dieci eco viaggi per vedere il mondo da una prospettiva diversa

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

(Rinnovabili.it) – Se siete indecisi su cosa fare quest’estate e avete voglia di qualcosa di nuovo, economico, sostenibile ed avventuroso, uno di questi eco viaggi è quello che stavate cercando. In Italia o all’estero, di un weekend o di un mese, avete bisogno solo di uno zaino, un buon paio di scarponi e un po’ di allenamento. Ordinati in base alla durata abbiamo raccolto alcuni tra i più suggestivi. Che sia una vacanza in bici, a piedi, a vela o insieme ai muli l’importante è che sia green.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero - Immagine concessa da Rifugio Perugia

 

1) Trekking con i muli sui Monti Sibillini. Il meno impegnativo della nostra raccolta di eco viaggi, adatto anche a famiglie e principianti, è un cammino di 2, 3 o 4 giorni nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nell’Appennino umbro, durante il quale si possono ammirare panorami senza pari, come la fioritura della Piana di Castelluccio. Il soggiorno è accompagnato dai muli, che sollevano i viaggiatori dai pesi, trasportando tende e attrezzatura da campeggio, per un cammino leggero ed emozionante.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

2) Rafting nel canyon più grande d’Europa. Il secondo canyon al mondo dopo quello del Colorado non è molto lontano da noi. Si tratta del fiume Tara, in Montenegro. Per gli appassionati di rafting, lungo il fiume si organizzano escursioni di 3 giorni. Si parte da Sljivansko, nella parte settentrionale del Montenegro e si discende il fiume in gommone per 90 km, terminando il viaggio a Scepan Polje al confine con la Bosnia.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

3) Grande traversata del Supramonte in Sardegna. Un trekking di 4 giorni nel cuore selvaggio della Sardegna, dal Passo di Correboi a 1246 m, si percorrono 50 km verso nord, 1700 metri di dislivello in totale, terminando l’escursione alla suggestiva sorgente di Su Gologone, in provincia di Nuoro. Lungo questo tragitto è importante farsi accompagnare da una guida, in quanto il tracciato è poco segnato e ci si può perdere con facilità.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

4) Il fascino delle Cinque Terre. L’eco viaggio italiano per eccellenza è nelle Cinque Terre, in cui si possono ammirare panorami mozzafiato a piedi o in barca a vela. Infatti sia l’ambiente marino che quello antropizzato sono protetti dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, che detta regole severe in accordo con l’UNESCO. Uno dei modi migliori per esplorare questi luoghi è una minicrociera di 3 o 4 giorni in barca a vela.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

5) Cammino Elbano. Un anello da percorrere rigorosamente a piedi che tocca i più famosi comuni dell’isola, alternando tratti costieri ed interni raggiunge le principali vette per regalare a chi lo percorre panorami di una bellezza indescrivibile. E’ un cammino adatto a chi non ama il campeggio in quanto ogni tappa si conclude in un centro abitato nel quale  è possibile alloggiare, e perché no fare un bel bagno nelle famose spiagge dell’Elba.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

6) Avenue Verte, da Londra a Parigi in bici. Un itinerario ciclabile inaugurato per le olimpiadi di Londra nel 2012, collega la capitale francese a quella britannica, per un percorso culturale e naturalistico allo stesso tempo. Snodandosi lungo le rive boscose della Senna, passando in Normandia lungo un tracciato ferroviario ormai dismesso. Attraversata la manica in traghetto si continua per le scogliere di South Downs fino a Brighton, si attraversano le colline del Sussex e si giunge a Londra in una settimana.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

7) L’Alta via delle Dolomiti. Il più facile tra i sentieri che attraversano queste famosissime montagne, collega in circa 10 giorni il lago di Braies a Belluno. Sono 150 km di percorso di montagna in cui si alloggia nei rifugi attrezzati, quindi non c’è bisogno di trasportare una tenda. Il percorso è segnato molto bene con dei triangoli blu quindi una guida non è necessaria.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

8) A piedi in Irlanda. Questa terra selvaggia è attraversata da numerosissimi sentieri, per tutti i tipi di camminatori, seguendo tracciati da un paio di giorni o che superano la settimana. Qui proponiamo un cammino di 10 giorni che attraversa le terre del Connemara, da Westport a Oughterard, durante il quale si attraversano i tipici terreni montani e lacustri che caratterizzano il territorio irlandese.

 

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

9) Il Cammino di San Benedetto. Da Norcia a Cassino, 300 km in 16 tappe, visitando luoghi colmi di storia e spiritualità. Dall’Umbria al Lazio meridionale si toccano i più importanti monasteri benedettini d’Italia, come quello di Subiaco, Casamari e Montecassino, percorrendo sentieri, carrarecce e strade a basso traffico, per un viaggio naturalistico e culturale allo stesso tempo.

 

10 eco viaggi per un’estate avventurosa e a impatto zero

 

10) I Cammini di Santiago di Compostela. Il più impegnativo degli eco viaggi proposti è indubbiamente il Cammino di Santiago, percorribile a piedi, in bici o a cavallo a seconda della disponibilità di tempo e di forze. Un viaggio sorprendente che vi cambierà nel corpo e forse anche nella mente. Il più famoso, trafficato ed attrezzato è quello francese, che in un mese collega i Pirenei francesi al famosissimo luogo di culto spagnolo. In realtà ne esistono molteplici e più inesplorati; il Camino de la Plata che parte da Siviglia, quelli portoghesi che iniziano a Lisbona, Lagos o Faro, quello del Norte che percorre la costa settentrionale spagnola.