Da Evoy il motore fuoribordo elettrico più potente al mondo

La società norvegese ha unito le forze con Hurtigruten e Frydenbø Marine per sviluppare un sistema propulsivo da 150 CV. Sul mercato dal 1 ° trimestre 2021

motore fuoribordo elettrico
Credits: Evoy

(Rinnovabili.it) – Anche le imbarcazioni di medie e piccole dimensioni possono scegliere di passare alle zero emissioni, senza bisogno di remi o vele. La soluzione la offre una giovane società norvegese, creatrice del più potente motore fuoribordo elettrico mai realizzato al mondo. Parliamo di Evoy, realtà nata nel 2018 per offrire sistemi propulsivi elettrici alle nuove imbarcazioni e kit di retrofit per quelle esistenti. In realtà, fin dalla sua comparsa sul mercato, l’azienda aveva alzato l’asticella della nautica sostenibile offrendo un motore entrobordo da 800 cavalli, ancora oggi il più potente nella gamma elettrica.

Il nuovo passo avanti verso un sistema “plug and play” 100% elettrico ha ricevuto la spinta e il contributo delle connazionali Hurtigruten e Frydenbø Marine. “Abbiamo ricevuto molte richieste per sistemi fuoribordo, in particolare dal segmento Polar Cruise. Hurtigruten aveva manifestato il proprio interesse interesse e voleva i primi 30 sistemi nella primavera del 2020. Ci piacciono le sfide, ma questa è stata un po’ serrata anche per noi”, afferma il CEO e fondatore di Evoy, Leif A. Stavøstrand.

Leggi anche Ampere, il motore elettrico con la più alta densità di potenza al mondo

Le caratteristiche chiave del nuovo motore fuoribordo elettrico

Il nuovo motore fuoribordo elettrico è ancora un solo un prototipo ma promette grande cose. L’Evoy Pro, questo il nome, ha una potenza nominale di 90 kW, un picco di 150 kW (120/200 CV). La società  afferma, tuttavia, che sarà l’equivalente approssimativo di un motore a combustione da 150 cavalli grazie alla sua coppia magnetica magnetica 170 Nm nominale, 350 Nm di picco. Attualmente è in fase di test: le sperimentazioni dovrebbero proseguire per tutta l’estate e l’autunno 2020 prima di ottenere i valori ufficiali sulle prestazioni. Con l’obiettivo di portarlo sul mercato entro il primo trimestre del 2021.

La società non ha fornito dettagli sull’autonomia, fattore inevitabilmente legato al tipo di imbarcazione. Quello che per ora è certo è che l’Evoy Pro avrà in dotazione pacchi batterie da 25 kWh; le unità sono modulari e potranno essere collegate assieme per aumentare la capacità di stoccaggio

Ad arricchire il sistema, una serie di controller e accessori come la radio, il Bluetooth, il WiFi, il 4G, il monitoraggio del sistema, la registrazione dei viaggi e la gestione della carica. Gli utenti potranno anche scegliere tra radar, ecoscandaglio e sistemi di identificazione automatica (AIS).

Leggi anche Veicoli sottomarini alimentati dalle onde: il futuro degli UAV è verde

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui