Axpo Italia sbarca a Roma con 24 nuove colonnine per auto elettriche

Inaugurate le prime 18 colonnine di ricarica (altre 6 in arrivo), Axpo Italia punta a crescere a Roma prima di partecipare a bandi in altre città italiane. Obiettivo: “elettrizzare” la Penisola

axpo

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Axpo Italia sbarca a Roma con un progetto di e-mobility, che prevede l’installazione di 24 colonnine bifacciali per la ricarica di auto elettriche.

L’azienda parte di Axpo Group, produttore di energia rinnovabile con sede in Svizzera, ha scelto la città per lanciare questo progetto che prevede che gli automobilisti paghino il servizio anche con PayPal e carta di credito. 

Quanto messo in campo dall’azienda è un segnale verso la transizione green del trasporto privato: 24 colonnine bifacciali (18 attualmente operative) in punti centrali e nevralgici di Roma. 

Le stazioni di ricarica di Axpo supportano la modalità di recharge con prese di tipo 2 (fino a 22 kW) e 3A (fino a 3,7 kW), in accordo con i requisiti del bando comunale. In pratica: riescono a servire contemporaneamente due mezzi parcheggiati. 

Nei prossimi mesi ci sarà una ulteriore espansione, con l’installazione dei rimanenti 6 punti di ricarica.

Da notare che le colonnine pubbliche di ricarica elettrica sono compatibili con la maggior parte degli autoveicoli elettrici ed ibridi in circolazione. Questo a prescindere dal sistema di ricarica in dotazione.

Se si è già clienti di un E-Mobility Service Provider (ESP), e il provider ha sottoscritto un’offerta con Axpo Energy Solutions Italia, è sufficiente utilizzare da smartphone l’app già impiegata abitualmente per altre stazioni di ricarica.

La ricarica Axpo pagabile anche con PayPal o carta di credito

In alternativa si può caricare il proprio veicolo elettrico con Axpo tramite il sistema Intercharge Direct utilizzando PayPal o carta di credito come metodo di pagamento.

In questo caso occorre inquadrare il QR code presente sulle colonnine: dall’indirizzo web cui si è rimandati sarà possibile scegliere il tipo di ricarica e inserire le informazioni richieste nella landing page. Una volta che la presa sarà sbloccata, si può collegare il cavo per procedere alla ricarica.

Dopo che Axpo si sarà consolidata su Roma – dove installerà altre colonnine oltre alle 6 già citate – valuterà l’espansione in altre città italiane. Tutto sta nei bandi che i comuni italiani apriranno per la fornitura di questo servizio. 

“La scelta di Roma come punto di partenza del nostro programma ha un forte valore simbolico”. Così ha commentato Salvatore Pinto, presidente Axpo Italia. “Vogliamo coniugare la nostra visione del futuro con la tradizione e la storia, raggiungendo progressivamente tutti i cittadini italiani”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui