Il Regno Unito pronto a decarbonizzare i trasporti entro il 2050

Stop alla vendita di tutti i nuovi veicoli stradali inquinanti e aerei CO2-free al 2040. Questi alcuni contenuti del piano d’azione britannico

decarbonizzare i trasporti
Foto di Free-Photos da Pixabay

(Rinnovabili.it) – Un programma per la decarbonizzazione dei trasporti britannici che riguardi tutti i segmenti. E che punti alla piena neutralità climatica entro metà del secolo. Lo ha annunciato il Governo UK presentando il piano d’azione a lungo termine dedicato a mare, cielo, asfalto e ferrovie. Il documento, primo nel suo genere a livello mondiale, presenta capitoli e tempistiche dedicate per ogni settore della mobilità. “Non si tratta di impedire alle persone di fare le cose”, spiega il segretario ai Trasporti Grant Shapps. “Si tratta di fare le stesse cose in modo diverso. Voleremo ancora in vacanza, ma con velivoli più efficienti, utilizzando carburante sostenibile. Guideremo ancora, ma sempre più auto a zero emissioni”.

Leggi anche Energia nei trasporti, in Italia il petrolio copre il 91% dei consumi

Nell’ambito di questa visione, il governo intende eliminare gradualmente la vendita di nuovi veicoli pesanti diesel e benzina entro il 2040. Obiettivo che si accompagna al target già fissato al 2035 per auto e furgoni inquinanti. Con 2 miliardi di sterline promessi al comparto ciclistico e 2,8 miliardi a sostegno di automobili più pulite, il piano per decarbonizzare i trasporti stabilisce anche come il governo migliorerà i mezzi pubblici per renderli la prima scelta negli spostamenti. Questo significherà creare una rete ferroviaria a zero emissioni entro il 2050, garantendo lo stesso obiettivo per l’aviazione nazionale entro il 2040. E in parallelo portare avanti un piano per trasporti marittimi verdi.

 “Il piano di decarbonizzazione dei trasporti è solo l’inizio”, ha aggiunto Shapps. “Avremo bisogno di sforzi continui e di collaborazione per realizzare i suoi ambiziosi impegni, che alla fine creeranno una crescita economica sostenibile attraverso comunità più sane man mano che torneremo a costruire più verdi”. Il governo ha anche annunciato di aver anticipato di 3 anni la dead line per la conversione della propria flotta. Entro il 2027 tutti i 40.000 mezzi governativi saranno completamente a zero emissioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui