Ecco il motore per scooter elettrici ad alte prestazioni

La tedesca Vitesco Technologies ha lanciato a Milano un motore per scooter elettrici con potenza paragonabile a 150 cc. La produzione avverrà in base alle richieste

scooter elettrici
Credits: Vitesco Technologies

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Vitesco Technologies ha presentato un motore per scooter elettrici con una potenza tra i 3 e i 7 kW, paragonabile a quella di una 2 ruote da 150 cc. La novità è stata lanciata in occasione di Eicma, il salone delle moto conclusosi alla fiera di Milano il 28 novembre scorso.

Un powertrain da 48 volt, dunque, che alza la soglia della mobilità elettrica visto che fino a oggi gli scooter elettrici erano soprattutto di piccola potenza e basso raggio d’azione. Questo grazie anche all’innovazione, che ha permesso la costruzione di batterie agli ioni di litio con prestazioni sempre migliori.

Il sistema è formato da un’unità di controllo dell’azionamento elettrico (eDCU) e da una macchina elettrica con uno speciale sensore induttivo di posizione del rotore (iRPS). Sulla base di ciò, l’azienda tedesca sta già sviluppando l’unità per l’uso in serie in progetti specifici dei clienti.

leggi anche La strategia elettrica di Nissan, 23 nuove auto in 8 anni 

“La nostra attenzione è rivolta soprattutto in Asia, dove le due ruote a motore sono quasi una necessità nella mobilità quotidiana di molte persone. E dove l’elettrificazione sta avanzando”. Così spiega Torsten Bellon, responsabile della linea di prodotti non automobilistici di Vitesco Technologies.

“Questa tendenza non è più limitata alla Cina, ma si estende anche India e Vietnam”. Ossia a paesi che stanno iniziando a mettere in campo regolamenti severi sulle emissioni. Un po’ come accade per i paesi europei e occidentali in genere.

Scooter elettrici, la domanda aumenterà

“Ci aspettiamo che la domanda di due ruote a propulsione elettrica con potenza da 3 a 7 kW aumenti fortemente in tutto il mondo, compresa la Cina, e che questa crescita del mercato sviluppi una dinamica estrema dopo un certo punto di svolta”.

Con quartier generale a Regensburg, Vitesco Technologies è da una ventina d’anni nel segmento delle due ruote. Ma e allo stesso tempo possiede le ultime tecnologie dell’industria automobilistica.

Questo know-how è stato incorporato nella nuova eDCU, l’elemento di controllo centrale del sistema a 48 volt. L’unità di controllo sostituisce l’unità di controllo del motore convenzionale di un veicolo con motore a combustione e include sia la funzione di inverter sia altre funzionalità del veicolo.

Al fine di ridurre continuamente le dimensioni e in ultima analisi anche i costi dell’unità di controllo, stiamo cercando di integrare ulteriormente l’unità di controllo” sottolinea Bellon.

leggi anche Spirit of Innovation è l’aereo elettrico più veloce al mondo

Il powertrain punta anche sulle dimensioni contenute. Il sistema ha inverter integrato, così come la eDCU e la trasmissione, introducendo anche lo special inductive rotor position sensor (iRPS). Quest’ultimo, secondo Vitesco, servirebbe però controllo della trazione ad alta qualità.

Secondo le stime, gli scooter elettrici sono destinati a soppiantare quasi del tutto quelli con motore a combustione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui