Mobilità elettrica, in Lombardia arrivano 13 milioni per le colonnine di ricarica

Le risorse sono contenute in una delibera della giunta regionale. Il contributo destinato agli enti pubblici è a fondo perduto e suddiviso in due anni: 3,9 milioni nel 2021 e 9,1 milioni nel 2022. Sono due le linee d’intervento. Una per realizzare i punti di ricarica delle flotte di veicoli elettrici delle Pubbliche amministrazioni (sia di proprietà che a noleggio). L’altra per realizzare in aree pubbliche punti di ricarica destinati ai veicoli di proprietà dei cittadini

mobilità elettrica
Foto di Goran Horvat da Pixabay

di Tommaso Tetro

(Rinnovabili.it) – Nuova spinta alla mobilità elettrica in Lombardia. Su proposta dell’assessore all’Ambiente Raffaele Cattaneo e dell’assessore alle Infrastrutture Claudia Maria Terzi, la giunta regionale ha deliberato il via libera a 13 milioni di euro con cui finanziare l’installazione di colonnine di ricarica auto. L’atto segue idealmente il primo bando 2021 dedicato all’infrastruttura di ricarica pubblica, il cui successo ha convinto l’amministrazione regionale a rifinanziare la misura. Il nuovo contributo è a fondo perduto e sarà suddiviso in due anni: 3,9 milioni nel 2021 e 9,1 milioni nel 2022.

Leggi anche La Germania porta su strada un milione di veicoli elettrici

Due le linee d’intervento. Da un lato gli incentivi aiuteranno a installare i punti di ricarica delle flotte di veicoli elettrici delle Pubbliche amministrazioni (sia di proprietà che a noleggio). Dall’altro serviranno a realizzare in aree pubbliche punti di ricarica destinati ai veicoli di proprietà dei cittadini. Saranno finanziati attraverso lo scorrimento delle graduatorie gli interventi presenti nel precedente bando e non ancora finanziati a causa dell’esaurimento delle risorse.

“Regione Lombardia una volta di più – afferma Cattaneo – sceglie gli incentivi anziché i divieti e per questo incentiva gli spostamenti a emissioni zero. Visto il successo del precedente bando abbiamo deciso di stanziare ulteriori risorse. Insieme a quelle già disponibili andranno a finanziare la realizzazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici. Il nostro obiettivo è infatti la riduzione delle emissioni climalteranti e inquinanti, derivanti dalla circolazione delle flotte meno performanti delle amministrazioni pubbliche e dei privati”.

Leggi anche Uno scenario Net Zero per il trasporto stradale: ecco l’Era dei veicoli elettrici

Il precedente bando per la mobilità elettrica aveva stanziato 2 milioni di euro, di cui 1 milione dedicato ai punti di ricarica per uso esclusivo delle flotte di veicoli elettrici degli enti pubblici. Il resto ai punti di ricarica collocati in aree pubbliche destinati al servizio pubblico. Per la prima linea di finanziamento, a fronte di 21 domande ammesse ne sono state finanziate 10, provenienti da Comuni, Ats e Camere di commercio. Per la seconda linea invece a fronte di 130 domande ammesse è stato possibile finanziarne solo 8. Le risorse messe a disposizione consentiranno di scorrere ulteriormente la graduatoria del bando sul 2021, e di avviare ulteriori iniziative nel 2022. “Il rifinanziamento della misura – commenta Terzi – conferma l’impegno di Regione Lombardia a favore della mobilità elettrica. Agevolare la diffusione delle colonnine di ricarica è fondamentale per consentire al cittadino di scegliere l’opzione del veicolo elettrico. Provvedimenti come questo possono contribuire a determinare, progressivamente, un cambio di passo sul tema della sostenibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui