Da Usa e UK, i nuovi veicoli commerciali elettrici in fase di produzione

I veicoli commerciali elettrici sono il futuro dei trasporti su strada. In Usa e UK stanno per partire le produzioni di un Van e di un camion, che daranno il via alla transizione emissioni zero dei trasporti merci su strada

veicoli commerciali elettrici

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Dopo le auto anche i veicoli commerciali si fanno elettrici. Le ultime novità in tal senso arrivano da Stati Uniti e Regno Unito, dove General Motors e Tevva stanno per iniziare la produzione di un van e di un camion. Entrambi a emissioni zero.

Andando con ordine: il gruppo americano ha appena assemblato il primo EV600, un veicolo commerciale leggero (o “Van”) di BirghtDrop, una newco parte della stessa azienda di Detroit che punta a rifornire il settore logistico e delle consegne. Settori, questi, che secondo i manager avranno un futuro totalmente elettrico. 

Tra il progetto e la sua messa in strada sono passati appena 20 mesi. Ossia un tempo record per General Motors e anche per tutti gli altri costruttori. Questo grazie all’utilizzo di una piattaforma flessibile che permette l’assemblaggio di vari tipi di mezzi. Questo record di tempo risulta ancor più incredibile alla luce della crisi dei microchip, che sta rallentando la produzione di mezzi leggeri e pesanti in tutto il mondo.

La produzione dell’EV600 inizierà a novembre 2022 in uno stabilimento GM in Canada, tra Toronto e Detroit. Avrà un’autonomia di marcia ufficiale di 400 km e un risparmio operativo di quasi 7.000 euro l’anno rispetto alla versione Diesel. Solo calcolando le spese di carburante. I tempi di ricarica sono di 1 ora per poter percorrere 270 km.

Avrà una capacità di carico di 17 m3 pari a 1.700 litri. L’EV600 è unno dei 2 veicoli commerciali elettrici in fase di costruzione da GM e BirghtDrop. L’altro, con una capacità di carico doppia, debutterà su strada non prima del 2023.

Veicoli commerciali elettrici, dagli Usa al Regno Unito

Anche nel Regno Unito si sta implementando l’assemblaggio di veicoli commerciali elettrici. Il costruttore Tevva ha infatti presentato un camion da 7,5 tonnellate, alimentato a batterie. Si tratta di un passo importante, perché potrebbe rappresentare il punto di partenza verso la mobilità sostenibile anche nel settore del trasporto merci su strada.

La produzione avverrà nell’area di Londra. Gli ordini sono già iniziati mentre le consegne sono previste a partire dall’estate 2022. 

Il veicolo potrà percorrere fino a 250 km in modalità totalmente elettrica, che diventano 500 utilizzando la tecnologia Rex (Range Extender Technology) che prevede l’utilizzo di celle di idrogeno. L’obiettivo è di produrne 3.000 unità ogni anno.

Del resto il settore dei veicoli commerciali elettrici o a gasolio (in questo caso pesanti) è in fermento. Se nel 2020 il comparto valeva circa 1 miliardo di euro, nel 2027 dovrebbe valerne quasi 14.

Entro il 2030, Tevva punta a ridurre di 10 milioni di tonnellate le emissioni di CO2. Che sarebbe come togliere dalle strade 1 milione di auto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui