Piano di rigenerazione olivicola, Pentassuglia: “Incontro proficuo di ascolto e confronto”

Ad oggi è stato speso un quarto della dotazione complessiva di 300 milioni di euro con risorse trasferite direttamente agli agricoltori

produzione delle olive
Foto di Peter H da Pixabay

Accolte le proposte della Regione

Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo di coordinamento del Piano straordinario per la rigenerazione olivicola della Puglia, presieduto dal Sottosegretario all’Agricoltura, Francesco Battistoni, insieme all’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, e le organizzazioni di categoria agricole.

“Siamo soddisfatti per un incontro che riteniamo proficuo – commenta Pentassuglia a margine della riunione -. Da tempo chiedevamo che il Governo ascoltasse e raccogliesse direttamente quei pareri e quelle istanze del mondo agricolo che rappresentavamo sui diversi tavoli istituzionali. Abbiamo esaminato il Piano di rigenerazione olivicola della Puglia articolo per articolo, dimostrando quanto sinora fatto dalla Regione. Vorrei sottolineare – precisa – che stiamo seguendo il Piano in maniera puntuale, in ogni suo singolo aspetto. Ad oggi è stato speso un quarto della dotazione complessiva di 300 milioni di euro con risorse trasferite direttamente agli agricoltori. Inoltre, da una parte abbiamo avviato tutte le misure di nostra competenza che potevano essere attivate e, dall’altra, abbiamo collaborato fattivamente con il ministero avanzando tempestivamente ogni proposta affinché il Piano potesse trovare completa definizione. L’incontro ha accolto tutte le proposte avanzate in questi ultimi dodici mesi. Innanzitutto, è stata condivisa una rimodulazione finanziaria per circa 40 milioni di euro, utile per consentire ad una più ampia platea di agricoltori di beneficare dei sostegni previsti, specialmente per alcune delle misure più attenzionate come quella dedicata ai reimpianti degli ulivi in zona infetta. Inoltre, apprezziamo che il Ministero abbia comunicato che presto provvederà ad adottare tutti i provvedimenti sollecitati per completare, così, l’attuazione del Piano e dare avvio a misure importanti e fortemente attese”.

“Restiamo, comunque, in attesa di ulteriori stanziamenti utili a risarcire e rigenerare il territorio danneggiato dalla Xylella, così come sollecitato dal territorio. Le richieste di risorse aggiuntive non hanno ancora trovato una definizione ma siamo fiduciosi il Governo possa accogliere quanto prima questa proposta utile per realizzare a tutto tondo un processo di riqualificazione e rinascita del nostro sistema agricolo danneggiato”.

facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui