Oli usati: 9 italiani su 10 li smaltiscono correttamente

Presso le stazioni di servizio o i meccanici, l’isola ecologica o telefonando al COOU. La maggioranza dei nostri concittadini avvia a riciclo gli oli usati

Viscolube e Coou portano gli oli usati nei Comuni siciliani-

 

(Rinnovabili.it) – Gli italiani hanno un cuore green quando si tratta di smaltire correttamente gli oli usati. Lo dimostra un sondaggio commissionato dal COOU, il Consorzio obbligatorio degli oli usati su un campione di cittadini italiani. Il 31% aveva effettuato negli ultimi 2 anni un cambio dell’olio alla vettura. Il 5% ne aveva fatti addirittura due. Il metodo adottato da chi si era trovato a dover smaltire questo rifiuto pericoloso ha visto prevalere nettamente i meccanici e le stazioni di servizio. L’88% del campione ha lasciato l’olio presso una di queste attività. Il 2% ha telefonato al numero verde del COOU per avere informazioni, segno che le campagne di comunicazione hanno una certa presa sulla cittadinanza. Infine, il 4% si è recato all’isola ecologica e un altro 4% ha confessato di aver utilizzato metodi non idonei.

 

Infografica tratta dalla rivista del COOU, Equilibri
Infografica tratta dalla rivista del COOU, Equilibri

L’infografica mostra anche una certa sensibilità nei cittadini intervistati al danno ambientale che l’olio esausto smaltito in maniera non corretta può provocare. Basta il cambio di un auto, 4 litri appena, ad inquinare una superficie d’acqua delle dimensioni di un campo di calcio. Quasi otto su dieci italiani che hanno cambiato l’olio negli scorsi due anni, fortunatamente, reputano questo rifiuto «molto pericoloso» per l’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui