I “Testimoni della legalità” oggi nella Terra dei Fuochi

Al via questa mattina l’iniziativa con cui Legambiente vuole sensibilizzare le giovani generazioni sui problemi legati alla cattiva gestione dei rifiuti, in particolare dei PFU

PFU(Rinnovabili.it) – Sono gli Pneumatici Fuori Uso (PFU) abbandonati la causa dei roghi tossici che hanno reso quella tra Napoli e Caserta una vera e propria Terra dei Fuochi. La “strada giusta” per risolvere il problema l’ha scelta Legambiente che questa mattina porterà un centinaio di studenti delle province campane in un tour didattico per far toccare loro con mano i problemi del territorio legati a una cattiva gestione dei rifiuti. “Testimoni della legalità”, infatti, è il nome dell’iniziativa organizzata oggi dall’associazione ambientalista per sensibilizzare le giovani generazioni su queste problematiche e che è una delle tappe in vista della giornata di mobilitazione del 30 novembre, legata alla campagna “Io scelgo la strada giusta”.

 

L’iniziativa fa parte di “Da Terra dei Fuochi a Terra Felix”, il progetto messo a punto da Legambiente ed Ecopneus per le scuole che si svilupperà lungo tutto l’anno scolastico 2013-2014 e si concentrerà soprattutto sul ciclo legale dei PFU, oggi purtroppo impiegati come combustibile per i roghi di immondizia. Il tour di oggi partirà da Afragola verso Scisciano, dove gli studenti potranno vedere i risultati della bonifica che ha interessato una vasta area di S. Martino: il recupero di circa 5.000 tonnellate di PFU dopo 23 anni di tentativi comunali fallimentari. Da Scisciano gli studenti giungeranno poi a Nocera Inferiore per far visita all’impianto di frantumazione di PFU “R.P.N.”, un’azienda partner di Ecopneus, e vedere come viene prodotto il granulo di gomma, impiegato in numerose applicazioni.

 

“Con questo giro didattico – ha dichiarato il Direttore Generale di Legambiente, Rossella Muroni – vogliamo dare ai ragazzi la possibilità di informarsi e stimolarli a riflettere su quello che si può fare concretamente per combattere le illegalità che colpiscono la Terra dei Fuochi, per aiutarli a costruire e lanciare un messaggio di cambiamento e speranza affinché i loro territori tornino a essere una terra felix grazie all’impegno dei cittadini”.