Riciclo batterie: al via l’ICBR 2013

Inizia oggi la tre giorni croata dedicata al riciclo delle batterie, un settore chiave la cui normativa di riferimento va però però uniformata a livello mondiale

Riciclo batterie: al via l’ICBR 2013(Rinnovabili.it) – Il riciclo efficiente e diversificato delle batterie è una priorità assoluta per la nostra società e un importante obiettivo da conseguire in tutto il mondo. È con queste parole che il Presidente del Comitato Direttivo, Bruno Scrosati, ha aperto oggi la diciottesima edizione dell’International Congress for Battery Recycling (ICBR), l’evento dedicato al riciclo delle batterie in programma a Dubrovnik fino a venerdì 13 settembre. Si tratta di un settore che vede coinvolti in prima linea molti Paesi in Europa, Asia e America, impegnati a definire e promuovere programmi ad hoc capaci di superare le differenze tra le varie legislazioni in materia e la confusione dovuta alla costante innovazione tecnologica, soprattutto delle batterie chimiche.

 

Durante la tre giorni croata gli esperti del settore faranno il punto della situazione sul quadro normativo di riferimento a livello europeo rifiuti e sull’impatto che tale legislazione ha sulla raccolta e il riciclo delle batterie nei vari Paesi dell’Unione, confrontandosi anche sulle questioni ancora da risolvere legate alla fabbricazione delle automobili e all’industria del riciclo; un argomento chiave sarà poi il riciclo delle batterie al litio, che sarà affrontato da un gruppo di esperti chiamati a discutere su questioni legate alla sicurezza e al trasporto di questa tipologia di rifiuto. All’ICBR 2013 non mancherà occasione di valutare anche lo stato dell’arte della raccolta e del riciclo delle batterie in corso in Russia, Stati Uniti e Giappone, con approfondimenti sul loro impiego nella mobilità elettrica e sui nuovi traguardi tecnologici raggiunti dal settore.