Riciclo batterie: legge spartiacque in Connecticut

Lo Stato americano potrebbe essere il primo della Federazione a estendere il suo programma di riciclo batterie anche a quelle ricaricabili

Riciclo batterie legge spartiacque in Connecticut

 

C’è attesa in Connecticut per l’approvazione di un progetto di legge dedicato al riciclo batterie, che avrebbe stabilirebbe un nuovo precedente negli Stati Uniti per la riduzione dei rifiuti da metalli pesanti. Attualmente, tra l’85 e il 90% delle batterie riciclabili in Connecticut finisce in discarica al termine del primo ciclo di vita.

Mentre alcuni Stati, ultimo il Vermont, hanno approvato leggi di riciclaggio per le batterie monouso, il Connecticut sarebbe il primo stato della nazione di estendere il suo programma di riciclo alle alcaline, zinco-carbone, litio, ossido d’argento, ossido di zinco e batterie zinco aria. La misura dovrebbe includere anche le batterie di computer, orologi e telefoni cellulari. La legge richiederebbe ai venditori di tutti questi tipi di batterie di stilare un report delle vendite allo stato e iniziare un programma di riciclaggio.

 

Il 10 per cento delle batterie riciclate del Connecticut dovrebbe essere reimmesso nell’economia entro due anni, e il 20 per cento entro cinque anni, spiega il disegno di legge. Oltre a spingere la crescita, il progetto prevede un impegno ad attenuare l’onere per i comuni. Gli autori del disegno di legge hanno espresso l’intenzione di ridurre i rifiuti solo nella misura in cui la riduzione è economicamente vantaggiosa. Una delle clausole offrirebbe margine di manovra per le aziende di raccolta che devono fare i conti con qualsiasi impedimento.

L’analista del Dipartimento di Energia e Protezione Ambientale, Tom Metzner, che ha commentato il programma, ha detto che ogni batteria riciclata rappresenta lavoro per un residente del Connecticut.

«Tutto ciò aumenta il riciclo, rimuove elementi dal flusso dei rifiuti e crea posti di lavoro».

 

In un comunicato lo scorso dicembre, il fondatore di Tesla, Elon Musk, ha sottolineato le possibilità a lungo termine per la tecnologia delle batterie.

«Abbiamo appena scalfito la superficie della disponibilità delle risorse di metallo della crosta terrestre. Si tratta di una cosa molto diversa dalle miniere di carbone o dai pozzi di petrolio, perché il metallo viene riciclato. Quindi, una volta ottenuto abbastanza metallo per sostenere un settore di una data dimensione, il processo di riciclo è sufficiente per mandarlo avanti».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui