Alto Adige, nominata ex novo la Commissione Fondo paesaggio

Nel 2020 sostenuti interventi volti a migliorare l’habitat di gallo cedrone e fagiano di monte e per il mantenimento dei prati magri

Foto di adriankirby da Pixabay

 I membri da 5 diventano 3. Valuterà progetti mirati a conservazione sostenibile e a tutela della biodiversità del paesaggio e della natura.

Attraverso il Fondo del paesaggio la Provincia sostiene con contributi un ampio spettro di progetti portati avanti da enti pubblici, associazioni, persone fisiche e giuridiche. I sostegni vengono erogati per iniziative che, secondo il principio della biodiversità, sono volte alla conservazione sostenibile  del paesaggio e della natura. Sono inoltre incentivati la cura e il rinnovamento di insiemi degni di tutela. Inoltre può essere incentivato l’acquisto di terreni da parte della mano pubblica a fini di tutela naturalistica e per utilizzi dall’elevato valore ecologico.

Nell’ambito della tutela del paesaggio sono previsti sostegni anche per misure di indirizzamento dei flussi di visitatori all’interno delle aree protette e per misure di sensibilizzazione. Perseguendo questi obiettivi nel 2020 sono stati assegnati contributi per un totale di 358.000 euro. Numerosi i progetti finanziati che prevedono misure di miglioramento di habitat di specie protette. Sono stati ad esempio sostenuti interventi volti a migliorare l’habitat di gallo cedrone e fagiano di monte e per il mantenimento dei prati magri. Inoltre, sono state sostenute varie iniziative di consulenza a livello comunale sulla tutela degli insiemi

ll fondo, istituito nel 2007, è previsto anche dalla legge provinciale territorio e paesaggio, entrata in vigore il 1° luglio 2020. I progetti vengono esaminati da un’apposita commissione, la Commissione provinciale per il Fondo del paesaggio, che dispone l’erogazione dei relativi contributi. Su proposta dell’assessora competente Maria Hochgruber Kuenzer vla Giunta provinciale ieri (2 marzo) ha porovveduto alla nomina della nuova commissione che d’ora in poi si comporrà di 3 membri, e rispettivi membri supplenti, invece che di 5 come in passato.

La nuova Commissione per il Fondo del paesaggio

La Commissione per il Fondo del paesaggio, che resterà in carica per la legislatura attuale, è composta da Virna Bussadori, direttrice della Ripartizione Natura, Paesaggio e Sviluppo del territorio, con funzioni di presidente (membro supplente è Giulia Ligazzolo), Horand Maier, direttore dell’ufficio amministrativo territorio e paesaggio, che funge da vicepresidente (membro supplente è Leo Hilpold), e da Petra Kranebitter, quale esperta in materia di scienze naturali, collaboratrice del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, Centro Biodiversità (membro supplente è Ulrike Gamper). Tutti i membri della commissione fanno parte dell’amministrazione provinciale.

mpi/sa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui