Foresta sostenibile: convegno rappresentanti forestali a Bressanone

Dal 1° al 3 settembre, a Bressanone, i direttori forestali di Germania, Austria, Svizzera, Liechtenstein, Lussemburgo e Alto Adige hanno avuto uno scambio di esperienze sulla politica forestale.

foreste
Foto di Couleur da Pixabay

Sono circa 20 anni che viene organizzato l’evento D-A-CH-LI-Süd-LUX, che riunisce i capi delle autorità forestali della regione alpina per permettere uno scambio di informazioni, consigli ed esperienze sulla politica forestale. Anche quest’anno vi hanno preso parte i rappresentanti di  GermaniaAustriaSvizzeraLiechtensteinLussemburgo Alto Adige L’incontro si svolge alternativamente in uno dei Paesi che aderisocno all’iniziativa e  quest’anno è stato il turno dell’Alto Adige. L’incontro si è svolto a Bressanone.

Durante la riunione della durata di due giorni viene elaborata l’agenda della politica forestale e vengono discusse diverse questioni di attualità legate agli ambiti trattati. Al centro dell’incontro di quest’anno vi è stato il tema delle foreste sostenibili. Si è discusso inoltre delle competenze professionali dei singoli Paesi e di come stanno procedendo gli sviluppi legati all’UE e all’ONU.

“È sempre molto prezioso lo scambio con i Paesi vicini della regione alpina, perché emergono molti input ed è possibile osservare i diversi approcci. La nuova strategia forestale, nel contesto della politica climatica e della biodiversità dell’UE, è un tema che attualmente ci riguarda tutti”, sottolinea Arnold Schuler, assessore provinciale all’agricoltura. Durante la riunione sono state discusse le sfide relative a questo contesto. L’obiettivo dell’UE è quello di ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030 e di essere climaticamente neutrale entro il 2050.

Il direttore del Dipartimento forestale, Günther Unterthiner, che ha partecipato all’incontro in qualità di rappresentante dell’Alto Adige sottolinea “a livello europeo si stanno prendendo decisioni di ampia portata in materia di politica forestale, che naturalmente sono di grande importanza anche per le nostre foreste ed i proprietari dei boschi.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui