Giornata mondiale delle api, il 20 maggio presentazione nuove iniziative per impollinatori e biodiversità

A un anno dalla firma del Patto di alleanza, sottoscritto con il mondo agricolo il 20 maggio 2021, verso un’unica strategia regionale per la sostenibilità

Biodiversità: la strage silenziosa degli impollinatori
credits: Mabel Amber da Pixabay

L’evento a Villa Umbra alle 10:30

Perugia, 11 mag. 022 – In occasione della “Giornata mondiale delle api”, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2017 e che si celebra ogni 20 maggio, l’Assessorato alle Politiche agricole e agroalimentari, alla tutela e valorizzazione ambientale della Regione Umbria presenterà il bilancio delle attività già intraprese, e quelle in progress, per la tutela degli impollinatori e la salvaguardia della biodiversità.

   A questo proposito, venerdì 20 maggio, dalle ore 10.30, è stato organizzato a Villa Umbra (località Pila, Perugia) un evento contenitore di diverse iniziative per comunicare e promuovere la cultura della sostenibilità. Il programma prevede l’illustrazione del percorso dalla firma del Patto di alleanza, sottoscritto con il mondo agricolo il 20 maggio 2021, verso un’unica strategia regionale per la sostenibilità e del lavoro del Tavolo tecnico apistico per la tutela dell’ape autoctona e per una convergenza degli obiettivi di qualità, salubrità e identità della specie e della produzione del miele umbro. Interverranno allo scopo i rappresentanti delle associazioni agricole e apistiche.
  Tra i momenti chiave della Giornata, la presentazione di un nuovo format video della Regione Umbria dedicato alla biodiversità, quale progetto pilota di una serie televisiva di educazione ambientale che andrà in onda sulle reti locali da settembre.
   Elemento di novità sarà anche la partecipazione dell’artista Massimiliano Donnari, “MaMo”, autore dell’opera “Manifesto della sostenibilità” ideata in esclusiva per l’evento e donata alla Regione Umbria, la cui riproduzione grafica, con firma autografa, verrà consegnata a tutti i presenti alla conferenza quale simbolo di sinergia tra creatività e missione istituzionale per diffondere un messaggio universale di rispetto per la natura.
  L’incontro si concluderà con la degustazione guidata di mieli tipici umbri nel parco di Villa Umbra, al fine di conoscere questo prezioso alimento nel suo ruolo di leva strategica per la crescita e la valorizzazione dei territori.

Articolo precedenteEnergia: la spinta della Regione sulle fonti rinnovabili
Articolo successivoForum regionale per lo sviluppo sostenibile, riprendono gli incontri sui cambiamenti climatici

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui