“Cambiamenti climatici nel delta del Po: criticità e priorità”, due giornate online

Il progetto “Change We Care” – nell’ambito della progettazione europea Interreg Italia Croazia – ha l’obiettivo di accrescere la conoscenza degli ambienti costieri e di transizione dell’area adriatica

Foto di Sandro Bolognesi da Pixabay

Il delta del Po è il sito pilota di un progetto Interreg

“Cambiamenti climatici nel Delta del Po: criticità, proposte e priorità” è il tema di due work shop on line organizzati dalla Regione del Veneto, tramite l’Assessorato all’Ambiente, nell’ambito del progetto internazionale “Change We Care”. Il primo si terrà il 17 giugno prossimo e sarà dedicato al dibattito con gli attori economici, le associazioni ambientaliste, le associazioni di categoria ed i portatori di interesse a livello locale. Il secondo il 18 giugno e prevede un meeting con gli enti pubblici. Gli venti si terranno entrambi su piattaforma google meet (allegato programma e scheda degli eventi) dalle 9.45.

“Il delta del Po – sottolinea l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Gianpaolo Bottacin – è un ambiente dalle molteplici peculiarità. È caratterizzato da una realtà economica, ambientale, strutturale ed infrastrutturale tanto complessa quanto delicata, che richiede l’individuazione di buone prassi e strategie adattative per uno sviluppo sostenibile”.

Il progetto “Change We Care” – nell’ambito della progettazione europea Interreg Italia Croazia – ha l’obiettivo di accrescere la conoscenza degli ambienti costieri e di transizione dell’area adriatica. In seguito allo sviluppo dell’analisi dello stato attuale e all’individuazione di possibili scenari futuri appare  la necessità di stabilire linee d’indirizzo per un Piano di adattamento ai cambiamenti climatici per quanto riguarda l’area del Delta del Po (sito pilota del progetto).

Informazioni, programmi e iscrizioni nell’apposito spazio del sito www.regione.veneto.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui