Transizione ecologica, il sottosegretario Vannia Gava incontra Bottacin

“Positiva sinergia” su problematiche di stringente attualità, come la direttiva alluvioni, la condanna europea all’Italia in tema di smog e la questione degli inquinanti emergenti

Foto di Peter H da Pixabay

L’assessore: “Dialogo proficuo e ottima sinergia su tematiche ambientali”

Oggi a Venezia, a Palazzo Balbi, sede della Giunta Regionale, il Sottosegretario di Stato al Ministero della Transizione Ecologica, onorevole Vannia Gava, ha incontrato l’assessore veneto all’Ambiente, Clima, Dissesto Idrogeologico e Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin. La visita del rappresentante del Governo è stata l’occasione per uno scambio di idee e di valutazioni in tema ambientale.

“Con grande piacere ho dato il benvenuto al sottosegretario Gava a Venezia – dice l’assessore Bottacin -. Dopo tanti mesi di videoconferenze a causa del Covid, questa mattina, abbiamo avuto l’occasione anche di avere un primo incontro in presenza. Con lei, infatti, abbiamo un contatto costante e continuo che dura da tempo. Incontrarla di persona è stata l’occasione per affrontare tutta una serie di questioni che vanno dall’economia circolare agli inquinanti emergenti piuttosto che la difesa del suolo. Tutti temi che sono fondamentali per il futuro del territorio”.

“In questo scambio di idee, abbiamo avuto modo di approfondire più tematiche – aggiunge l’Assessore – riscontrando una positiva sinergia sia su aspetti che guardano al futuro, sia su problematiche di stringente attualità, come la direttiva alluvioni, la condanna europea all’Italia in tema di smog e la questione degli inquinanti emergenti. Abbiamo parlato anche della tematica dei rifiuti, materia in cui come Veneto siamo un modello virtuoso. In questo ambito, abbiamo affrontato anche la questione della libera circolazione tra le regioni dei rifiuti speciali che necessita di una sintesi a livello nazionale. Ho trovato molta attenzione da parte del Sottosegretario. È stato un incontro positivo, durante il quale sono state messe sul piatto diverse idee concrete”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui