Un bando per le ciclovie del Veneto

Possono presentare domanda di contributo i soggetti gestori dei percorsi cicloturistici e degli itinerari ciclistici individuati dalla normativa regionale

Foto di Albrecht Fietz da Pixabay

Ammessi gli itinerati della Rete Escursionistica Regionale (REV) inclusi nel Piano regionale di segnaletica turistica

Sarà pubblicato domani, venerdì 2 aprile, sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto il bando per l’assegnazione di contributi regionali finalizzati alla realizzazione di attività di promozione, informazione, comunicazione e animazione turistica dei percorsi cicloturistici e degli itinerari ciclistici delle Grandi salite del Veneto, con una dotazione finanziaria complessiva di 180 mila euro, affidandone la gestione all’Avepa, l’Agenzia Veneta per i Pagamenti.

L’iniziativa, voluta dall’assessore al turismo Federico Caner, rientra nelle diverse attività che la Regione promuove per lo sviluppo del cicloturismo, quale strumento di diversificazione dell’offerta turistica eco-sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e del paesaggio rurale.

“Il cicloturismo – sottolinea Caner – rappresenta una forma di attrattività turistica molto importante per il Veneto. Si tratta di una modalità di fruizione del territorio in grado di offrire un contatto diretto con il paesaggio circostante, con la cultura e le tradizioni locali attraverso percorsi a misura d’uomo, regalando al visitatore un’esperienza unica che trova sempre più interesse e apprezzamento tra turisti locali e stranieri”.

Possono presentare domanda di contributo i soggetti gestori dei percorsi cicloturistici e degli itinerari ciclistici individuati dalla normativa regionale: enti locali, enti gestori delle aree naturali protette regionali o nazionali, associazioni pro loco, gruppi di azione locale istituiti ai sensi della vigente normativa dell’Unione europea.

I percorsi per i quali può essere presentata da parte del soggetto gestore la domanda e il relativo progetto di attività sono quelli appartenenti alla Rete Escursionistica Regionale (REV) e inclusi nel Piano regionale di segnaletica turistica: tra gli “itinerari”, quelli del Lago di Garda–Venezia, dell’Anello del Veneto, de La via del Mare, la Dolomiti-Venezia e la Treviso-Ostiglia; tra le “escursioni”, la Lunga Via delle Dolomiti, l’Anello dei Colli Euganei, l’Anello della Donzella, il Gira Sile, la Ciclovia Isole di Venezia, la Ciclovia del Fiume Mincio, la Ciclovia Riviera Berica.

Le domande devono essere presentate entro i 90 giorni successivi alla data di pubblicazione del bando nel BUR.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui