Eolico galleggiante: gli Usa scelgono l’Oregon

La Principle Power ha ottenuto ieri il via libera per l’istallazione di 5 pale eoliche galleggianti da 6 MW di capacità ciascuna a largo delle coste dell’Oregon

Eolico galleggiante(Rinnovabili.it) – Tutta l’attenzione del comparto energetico statunitense è al momento puntata sul progetto del primo parco eolico offshore galleggiante. La Principle Power ha ottenuto il via libera per la realizzazione dell’impianto da 30 MW di potenza istallata progettato per essere realizzato a largo delle coste dell’Oregon.

Nonostante gli Stati Uniti ancora non abbiano impianti eolici fuori costa attivi lo stato dell’Oregon potrebbe presto vantare una centrale che insieme andrebbe a conquistare il record di primo impianto eolico operativo in acqua e primo impianto galleggiante del paese cercando così di scavalcare la concorrenza globale che mira all’approvazione di nuovi impianti galleggianti che vantano turbine sempre più innovative.

 

Proprio ieri la Principle Power ha ricevuto l’autorizzazione per procedere all’istallazione di 5 turbine eoliche galleggianti, ciascuna con una capacità di 6 MW, che verranno ancorate al fondale marino ad una profondità di 500 metri. Mentre il progetto dimostrativo è probabile si riveli più costoso rispetto al posizionamento di una turbina costruita su fondamenta fisse il settore eolico dedicato agli impianti in mare aperto spera che le piattaforme flottanti saranno in grado di abbassare i costi nel lungo termine, riducendo la necessità di acciaio e calcestruzzo usato nelle fondazioni e rendendo più facile installare turbine lontano dalla costa in acque più profonde dove la velocità del vento è solitamente maggiore. Principle Power ha già installato un prototipo in Europa, al largo delle coste del Portogallo, ma il progetto Oregon rappresenterà la sua prima incursione nel mercato statunitense.