Tutte le News | Rifiuti
seabin13 ottobre 2017

Battesimo dell’acqua per Seabin, l’aspirapolvere dei rifiuti marini

Nasce dall’idea di due giovani surfisti l’ingegnoso cestino che mangia l’inquinamento marino. La prima installazione, nel porto britannico di Portsmouth

direttiva rifiuti alimentari25 settembre 2017

Direttiva rifiuti alimentari, il Consiglio dell’UE gioca al ribasso

Sarà di nuovo battaglia tra Stati membri e Parlamento europeo in tema di economia circolare. Il terreno di scontro? I vincoli allo spreco alimentare

Una Pila alla Volta, la sfida al riciclo batterie che premia i giovani07 settembre 2017

Una Pila alla Volta, la sfida al riciclo batterie che premia i giovani

Presentato oggi a Roma più importante progetto di comunicazione sul riciclo di pile e accumulatori portatili mai realizzato in Italia

sacchetti di plastica04 settembre 2017

Kenya, stop ai sacchetti di plastica. Prigione per chi trasgredisce

Si tratta della legge più severa del mondo per far fronte ad un inquinamento insostenibile. Nel paese si consumano ogni mese 24 milioni di sacchetti di plastica

Goletta verde28 luglio 2017

Goletta verde in Molise: inquinati due campioni su tre

Legambiente: “A fronte di una situazione di mancata depurazione sostanzialmente invariata rispetto al passato, chiediamo l’applicazione della Legge sugli Ecoreati in caso di scarichi illeciti”

Discariche abusive26 luglio 2017

Discariche abusive, Tar: non escludere a priori la responsabilità Stato

Il tribunale del Lazio si pronuncia su alcuni ricorsi presentati dopo la maxi multa europea. E conferma: lo Stato non può rivalersi indiscriminatamente su Regioni e Comuni

rifiuti radioattivi20 luglio 2017

UK: senza accordo nucleare restituiremo i rifiuti radioattivi

Il dipartimento Brexit minaccia l’UE con la possibilità di rispedire centinai di tonnellate di scorie ai paesi d’origine. Italia compresa

rifiuti19 luglio 2017

La Cina inquinata chiude le frontiere ai rifiuti esteri

Da solo il paese importa il 56% della plastica mondiale, ma troppo spesso il materiale acquistato dall’estero contiene rifiuti pericolosi. Così Pechino ha deciso di dire basta