• Articolo Milano, 17 aprile 2015
  • In crescita sia la raccolta che i centri di conferimento

    Gestione dei rifiuti elettronici, il sistema RAEE continua a crescere

  • Positivo il bilancio 2014 che emerge dal rapporto annuale sul sistema di ritiro e trattamento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

Gestione dei rifiuti elettronici, il sistema RAEE continua a crescere

 

(Rinnovabili.it) – Se parliamo di RAEE è la Valle d’Aosta la regione più virtuosa d’Italia in termini di buona gestione dei rifiuti elettronici. Con una media pro capite di 7,8 kg di e-waste per abitante, il territorio si conferma al numero uno della classifica stilata dal Centro di coordinamento RAEE. L’organismo ha presento ieri a Milano il 7° rapporto annuale 2014 sul sistema di ritiro e trattamento dei rifiuti elettronici, rivelando la graduatoria regionale e i trend di raccolta per ciascuno dei 5 raggruppamenti RAEE. Si scopre così un “organismo” in piena fase di sviluppo, con dati positivi sia sulla raccolta (+2,56%) che sul numero dei centri di conferimento (+1%).

 

“Il sistema Raee continua a crescere – ha dichiarato Fabrizio D’Amico, presidente del centro di coordinamento – l’ultimo accordo di programma tra Anci, CdC Raee, associazioni dei produttori, organizzazioni della raccolta, conta su più di 3.500 centri di raccolta comunali iscritti al CdC Raee, e introduce modifiche tariffarie in linea con le aspettative condivise di raggiungere presto, nei tempi assegnati, gli obiettivi di raccolta e trattamento previsti dalla legge per i prossimi anni. Uno sforzo che non possiamo ancora dire se sarà ricompensato dalle percentuali di raccolta che, dopo tre anni in calo, quest’anno mostrano però qualche segno di ripresa incoraggiante”.

 

Nel dettaglio lo scorso anno si è chiuso con una raccolta complessiva è di 231.717.031 kg, (quasi 6 milioni di kg di più rispetto al 2013) e un dato medio pro capite pari a 3,8 Kg di Raee raccolti per abitante, in linea con l’obiettivo minimo previsto dalla normativa europea. La categoria di rifiuti più raccolta continua a essere il Raggruppamento 3 (tv e monitor), seguita dagli R1 (frigoriferi e apparecchiature refrigeranti) e dagli R2 (grandi elettrodomestici). Al quarto posto si conferma R4 (piccoli elettrodomestici), mentre il Raggruppamento 5 (Sorgenti luminose), pur essendo in ultima posizione, ha registrato la performance migliore in assoluto, con un incremento della raccolta del 14% rispetto al 2013. Tornando alla classifica regionale se la Valle d’Aosta è la regione più virtuosa per il dato recuperato, il Trentino Alto Adige è primo per diffusione dei Centri di Raccolta. Tra le regioni del Centro è invece la Toscana, la prima in classifica, mentre la Sardegna è la migliore nell’area Sud e Isole.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *