• Articolo Singapore, 4 ottobre 2013
  • Dal 2 al 4 ottobre 2013 a Marina Bay Sands a Singapore

    Le 15 migliori architetture contemporanee del mondo

  • Il World Architecture Festival 2013 torna premiare i migliori esempi di architettura contemporanea del mondo. Dei 15 finalisti solo uno riceverà l’ambito premio.

2TheLeft-Over-Space House

(Rinnovabili.it) – Nel magico scenario di Marina Bay Sands a Singapore, si stanno svolgendo in questi giorni i World Architecture Festival 2013, uno dei più importanti eventi dedicati all’architettura contemporanea.

 

Dei 15 finalisti delle rispettive categorie, solo un progetto uscirà vincitore del concorso, aggiudicandosi il titolo di miglior progetto realizzato o in corso di realizzazione del mondo.

 

 

La shortlist degli edifici realizzati

 

La Giuria internazionale avrà il compito di analizzare sia gli esempi di architettura contemporanea effettivamente costruita, che i progetti futuri o in corso di realizzazione.

Ciò che unisce tutti gli edifici già realizzati è l’attenzione ai materiali impiegati, alle scelte architettoniche adottate, l’utilizzo di impianti o accorgimenti per produrre energia pulita e le strategie passive adottate per ridurre i consumi.

 

1The Left-Over-Space HouseThe Left-Over-Space House (Australia), Cox Rayner Architects, Casey and Rebekah Vallance  – categoria Building House

 

Un esempio di riqualificazione urbana in dettaglio, che ha permesso di ristrutturare un vecchio cottage trasformandolo in un esempio unico di architettura residenziale ad alta efficienza, dove gli occupanti sono l’elemento più importante della progettazione.

 

 

 

28th Street Apartments (USA), Koning Eizenberg Architecture – Building Housing

 

28th Street Apartments USA Koning Eizenberg Architecture

 

Collocata a Los Angeles, quest’architettura contemporanea parte dalla ristrutturazione di uno storico edificio YMCA, arrivando a guadagnarsi anche la certificazione LEED Gold. La struttura è stata progetta per ridurre il più possibile i consumi energetici, consentendo l’accesso anche ad inquilini senza particolari risorse economiche. Dal giardino pensile alla protezione solare in alluminio contrapposta alla facciata esterna, questa architettura contemporanea mette in atto una serie di strategie progettuali passive.

 

 

University of ExeterUniversity of Exeter: Forum Project (UK), Wilkinson Eyre Architects – categoria Building Higher Education and research category

 

Il team di Wilkinson Eyre Architects partecipa alla finale con il progetto per l’Università di Exeter realizzata come un grande spazio collettivo, sviluppato attorno al “corridoio verde” centrale, una via pedonaloe coperta che attraversa il sistema. La copertura è in legno, dotata di una serie di aperture trasparenti in ETFE, un particolare polimero capace di lasciar passa i raggi luminosi senza surriscaldare l’ambiente interno.

 

 

The Blue Planet (Danimarca), 3XN – per la categorie Building Display 

 

Blue Planet 3XN

 

Il nuovo Acquario Nazionale della Danimarca, progettato dai celebri 3XN si ispira al tema dell’acqua in movimento adattandosi al promontorio sul quale si inserisce grazie al particolare trattamento della facciata esterna, ricoperta da 33.000 piccole scaglie di alluminio a forma di diamante. L’involucro altamente isolato e le strategie energetiche fanno di quest’architettura contemporanea un ottimo esempio di efficienza.

 

 

Statoil Regional and International offices Norvegia a-Lab

Statoil Regional and International offices (Norvegia) a-Lab – categoria Building Office

 

Pur essendo destinato ad una compagnia petrolifera, questo stabilimento progettato da a-Lab e situato a pochi chilometri da Oslo, incorpora in se una grandissima quantità di caratteristiche green, come i 1.600 elementi prefabbricati con finestre integrate che caratterizzano la facciata, l’elevata coibentazione termica, i pannelli fotovoltaici della copertura e gli accorgimenti impiantistici per ridurre gli sprechi, portando l’edificio ad un consumo massimo di soli 103 kWh/mq/anno.

 

 

Emporia (Sweden), Wingardh Arkitektkontor Building Shopping

EmporiaEmporia Sweden Wingardh Arkitektkontor Building Shopping

 

Per la categoria commerciale è l’edificio’Emporia di Malmo ad aggiudicarsi la vittoria. Un centro commerciale dove sono i colori a fare la differenza, partendo dalla facciata dorata fino ad arrivare agli interni blu, rossi e verdi. NoI volumi articolati culminano con un giardino pensile sulla copertura.

 

Fontys Sports College Netherlands Mecanoo International Building SchoolsFontys Sports College (Netherlands) Mecanoo International Building Schools

 

Tra gli edifici a destinazione scolastica il migliore è stato giudicato il Fontys Sports College, di Mecanoo International. Destinato a promuovere l’educazione allo sport, questo edificio è praticamente autonomo nei suoi consumi, grazie all’impianto per la produzione di energia ed alla cisterna per il recupero dell’acqua piovana.

 

 

 

 

Sancaklar Mosque (Turkey), EAA – Emre Arolat Architects

 

La Moschea Sancaklar ha vinto tra gli edifici a destinazione religiosa. E’ una sorta di grotta realizzata in pietra naturale dove gli elementi naturali sono reinterpretati per dare forma alla credenza religiosa.

 

Tra gli edifici ancora in costruzione i finalisti sono:

 

Singapore Sports Hub

 

Future Projects Health category – New Sulaibikhat Medical Center (Kuwait) AGi Architects

Future Projects House category – Meditation House (Lebanon), MZ Architects

Future Projects Commercial Mixed Use category – New Office in Central London (UK), Allford Hall Monaghan Morris

Future Projects Office category – Selcuk Ecza Headquarters (Turkey), Tabanlioglu Architects

Future Projects Leisure-Led Development category – Singapore Sports Hub (Singapore), Singapore Sports Hub Design Team (Arup Associates + DP Architects + AECOM)

Future Projects Masterplanning category – Earls Court Masterplan (UK) Farrells

Future Projects Infrastructure category – Brisbane Ferry Terminals Post-Flood Recovery (Australia), Cox Rayner Architects