Rinnovabili • Superconduttore sostenibile

Supercondensatore sostenibile e 100% italiano, fatto di bio-polimeri e carbonio

PremiumContenuto
Premium

Realizzato dai ricercatori del CNR un elettrodo composito che fa a meno del metallo. Un'innovazione premiata con l'Apulian Sustainable Innovation Award 2024

Immagine di supercondensatori. Foto di Windell Oskay – CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1603275 di Paolo Travisi L’innovazione spinge sul pedale della sostenibilità. In tempi in cui l’energy storage è divenuto cruciale per non disperdere l’energia prodotta da fonti rinnovabili, un nutrito gruppo di ricerca del Cnr, ha sviluppato un dispositivo altamente innovativo, puntando sulla combinazione di materiali diversi e di derivazione biologica, proprio per lo stoccaggio di energia. Si tratta del prototipo di un supercondensatore sostenibile, realizzato con nuovi elettrodi compositi, fatti in parte di carbonio ed in parte di bio-polimeri.  Indice dei contenuti Toggle Un supercondensatore sostenibile e 100% italianoMateriali innovativi a base di bio-polimeri e senza metalloApplicazioni come accumulo stazionario in rete e nella mobilitàFabbricazione a base di acqua e senza solventi Un supercondensatore sostenibile e 100% italiano Un device in cui l’innovazione parla 100% italiano, che ci porta in Puglia, dove è stato assegnato il premio Apulian Sustainable Innovation Award 2024, ad un gruppo nutrito di ricercatori dell’istituto di nanotecnologia di Bari (Cnr-Nanotec) e dell’istituto per i processi chimico fisici (Cnr-Ipcf), che hanno concepito il prototipo nei laboratori del Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Bari, premiato come miglior prodotto ecosostenibile dell’anno. Un supercondensatore è un componente elettronico…