Idrogeno verde per trasporti: il progetto da 1,3GW di Copenaghen

Un nuovo consorzio, guidato dalla società energetica Ørsted e da Copenhagen Airport, è al lavoro per decarbonizzare i trasporti danesi. Obiettivo? Realizzare una mega centrale per produrre idrogeno e altri carburanti sostenibili da destinare a camion, autobus, aerei e navi

idrogeno verde per trasporti
Credits: Alexander Kirch da 123rf.com

Idrogeno verde per trasporti, la Danimarca progetta un impianto su scala GW

(Rinnovabili.it) – Svelato in Danimarca il primo grande progetto per la produzione di idrogeno verde destinato esclusivamente al settore dei trasporti. L’iniziativa porta la firma di grandi nomi industriali danesi, dalla multinazionale energetica Ørsted (ex Dong Energy) a Maersk, il più grande armatore di navi mercantili. L’obiettivo è ambizioso: creare un gigantesco impianto per la generazione di idrogeno e altri carburanti sostenibili da esso derivati, con cui alimentare autobus, camion, navi e persino aerei.

Il progetto è ancora nelle fase iniziale e, prima di procedere con la costruzione, il consorzio dovrà riuscire a ottenere permessi e finanziamenti. Ma se dovesse avere successo, la produzione potrebbe iniziare già nel giro di pochi anni.

Il programma di lavoro prevede tre tappe. La prima, prevista per il 2023, si focalizzerà sull’installazione a Copenaghen di un elettrolizzatore da 10 MW alimentato dal vicino parco eolico offshore di Bornholm. L’idrogeno green prodotto sarebbe destinato, in questo caso, esclusivamente al rifornimento di veicoli pesanti.

Leggi anche Enel: qualunque sia il futuro per l’idrogeno, che sia 100% verde

La seconda tappa prevede, entro il 2027, l’ampliamento di scala dell’elettrolizzatore fino a raggiungere una capacità di 250 MW. Il punto chiave dell’operazione rimane la produzione di idrogeno verde per trasporti, ma in questo caso parte del vettore sarà processato per ottenere nuovi carburanti. Nel dettaglio, il consorzio intende combinare l’idrogeno con la CO2 per creare prodotti come metanolo ed e-kerosene. L’operatore di traghetti DFDS e la società di logistica DSV Panalpina si uniranno a Maersk e all’aeroporto di Copenaghen come principali utilizzatori dei carburanti sintetizzati.

La terza e ultima fase (2030) utilizzerà un sistema di elettrolisi da 1,3 GW. Una capacità abbastanza elevata da poter fornire oltre 250.000 tonnellate di carburante sostenibile da utilizzare in tutti i tipi di mezzi di trasporto della capitale.

“Sia che operiamo nel settore dei trasporti su strada, della navigazione o dell’aviazione, tutti noi dobbiamo contribuire alla transizione sostenibile in Danimarca”, spiega l’ad dii Copenaghen Airport, Thomas Woldbye. “La sfida di creare un combustibile sostenibile per il futuro riguarda tutto il settore  trasporti e il fatto che ora stiamo lavorando insieme è fondamentale per poterla affrontare”.

La decarbonizzazione dei trasporti è la chiave per portare le economie mondiali a zero emissioni entro il 2050″, ha affermato il CEO di Ørsted, Henrik Poulsen aggiungendo che il progetto permetterà ai combustibili green di essere competitivi con quelli fossili. Uno degli elementi fondamentali per il nuovo idrogeno verde per trasporti sarà l’isola energetica che la società intende realizzare nel Mar Baltico.

Leggi anche Eolico offshore: la Danimarca progetta due isole energetiche da 4 GW

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui