L’India mette il turbo alle centrali a carbone

Lo scorso maggio, l’India aveva ventilato l’ipotesi di bloccare il carbone, ultimando solo le centrali già in pipeline, in tutto 28 nuovi GW. Adesso, da qui al 2032, pianifica invece un’espansione di 53,6 GW, che si aggiungono ai 26,4 GW che sono già attualmente in costruzione.

Centrali a carbone: l’India pianifica nuovo boom per il 2024
Foto di Valeriy Kryukov su Unsplash

Nuova Delhi pianifica 53,6 nuovi GW di centrali a carbone al 2032

(Rinnovabili.it) – Nel 2024 l’India aggiungerà 13,9 GW di capacità installata di carbone. Un balzo quattro volte maggiore rispetto alla media degli ultimi 5 anni. E contando anche le centrali a carbone che saranno commissionate nella prima metà del 2025, il totale sale quasi a 20 GW. Nuova Delhi nel 2023 – un anno in cui già aveva accelerato – ha installato “appena” 4 nuovi GW.

Numeri che mal si conciliano con la narrativa dell’India come astro nascente delle rinnovabili. Il paese ha mancato gli obiettivi sull’energia pulita al 2022 (+175 GW rinnovabili) ma l’anno scorso ha installato 15 GW tra fotovoltaico ed eolico, e il governo ha rilanciato proponendo lo scorso maggio un piano da quasi 400 nuovi GW tra energia dal sole e dal vento entro il 2032.

I piani dell’India sulle centrali a carbone

Oggi, però, il carbone occupa ancora il 70% del mix elettrico del paese e, anche se i piani sulle rinnovabili fossero completati in tempo, a fine decennio la quota della fonte fossile più inquinante sarebbe ancora sopra il 50%. Non solo. Già con il boom di centrali a carbone del 2023, la generazione elettrica da carbone è cresciuta del 14,7%, superando per la prima volta dal 2019 la crescita della generazione rinnovabile, che si è fermata al 12,2%. Una tendenza che dovrebbe essere destinata a durare, almeno nel breve periodo, viste le intenzioni di Nuova Delhi sull’espansione delle centrali a carbone nei prossimi 18 mesi.

Non solo. Sempre lo scorso maggio, l’India aveva ventilato l’ipotesi di bloccare il carbone, ultimando solo le centrali già in pipeline, in tutto 28 nuovi GW. Adesso, da qui al 2032, pianifica invece un’espansione di 53,6 GW, che si aggiungono ai 26,4 GW che sono già attualmente in costruzione. Già oggi le centrali a carbone rappresentano più del 50% della capacità installata totale del paese con 428,3 GW.

Articolo precedenteRealizzate le celle solari a punti quantici più efficienti al mondo
Articolo successivoIl diritto alla riparazione è ormai pronto per essere implementato in UE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!