I Condomini tra i beneficiari dell’Ecobonus sociale proposto nella revisione di PNRR

Scende di un terzo la dotazione del fondo per l’Ecobonus sociale contenuta nell’ultima versione rivista del PNRR. Spazio ai giovani, ai redditi bassi, all’edilizia pubblica ed ai condomini

Il Ministro Raffaele Fitto – Immagine con licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

La misura è disegnata in modo da superare le criticità e le distorsioni generate dal superbonus”, ha sottolineato Fitto

(Rinnovabili.it) – Si torna a parlare di Ecobonus sociale nell’ultima versione del PNRR, rivista e integrata in stretta collaborazione con la Commissione europea e con tutte le amministrazioni titolari. La conferma arriva dal Ministro agli Affari Europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il PNRR, Raffaele Fitto, a seguito della conferenza stampa dello scorso 24 novembre in occasione della presentazione del nuovo Piano di Ripresa e Resilienza italiano.

La proprosta di un unico Bonus per i lavori di efficientamento energetico in edilizia, aveva fatto la sua comparsa la scorsa estate, nella Missione 2, componente 3 del testo del PNRR rivisionato.

Alcuni dei dettagli contenuti nel capitolo “Rafforzamento dell’efficientamento energetico” avevano però sollevato non poche preoccupazioni da parte dell’intera filiera. Il nuovo Ecobonus sociale infatti, avrebbe agito unicamente a favore dell’efficientamento, accantonando gli interventi di messa in sicurezza antisismica in quanto, allo Stato “non era chiaro il contributo alla transizione green del Sismabonus”.

Anche i condomini tra i beneficiari del nuovo Ecobonus sociale nella revisione del PNRR

La nuova versione dell’Ecobonus sociale, contenuta nella revisione del PNRR presentata lo scorso venerdì, identifica con precisione i destinatari del fondo. I contributi andranno a favore di famiglie a basso reddito e dei giovani, per l’efficientamento energetico degli immobili di edilizia abitativa pubblica e per i condomini.

Rispetto alle previsioni iniziali che proponenvano un fondo di 4 miliardi di euro, la dotazione dell’ecobonus sociale è stata ridotta di un terzo, scendendo a 1,381 mld di euro.

La misura è disegnata in modo da superare le criticità e le distorsioni generate dal superbonus”, spiega il Ministro Fitto. Nessuna proproga per il momento è stata assegnata al Superbonus che, a partire dal 2024, scenderà ad un’aliquota del 70% per i soli condomini.

Restano invece confermati gli altri Bonus Casa in vigore per il 2024.

Articolo precedenteDecreto Energia: contributi a GSE, nuova voce di spesa per i produttori di rinnovabili
Articolo successivoSalute, mangiamo prodotti contaminati senza saperlo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!