Expo Osaka 2025: padiglione Italia primo ad aprire il cantiere tra i 160 partecipanti

E’ l’Italia il primo Paese tra i 160 partecipanti ad avviare la costruzione del proprio Padiglione per prossima Esposizione Universale di Osaka 2025

Padiglione Italia,
credits: Italy expo 2025 osaka

La prossima Esposizione Universale sarà ospitata sull’isola artificiale Yumeshima, nella baia di Osaka, tra aprile ed ottobre 2025

(Rinnovabili.it) – Si è svolta il 19 dicembre la cerimonia “Kuwaire”, la posa della prima pietra per la costruzione del Padiglione Italia al Expo Osaka 2025. Si avviano quindi ufficialmente i lavori che porteranno verso la prossima Esposizione Universale con un piccolo, ma significativo riconoscimento nei confronti del nostro Paese, primo fra i 160 partecipanti all’evento, ad essere riuscito ad avviare i lavori entro il 2023.

Si tratta di un primo traguardo significativo che siamo riusciti a ottenere grazie alla stretta collaborazione con le aziende di costruzione giapponesi Nishio e Nomura, e gli organizzatori di Expo 2025”, ha sottolineato Mario Vattani Commissario Generale per l’Italia a Expo Osaka 2025. I possibili ritardi nell’avvio dei cantieri sono dettati dalla complessa situazione internazionale che ha reso difficile l’approvvigionamento delle materie prime, facendo lievitare mediamente i costi di quasi il 20%.

Partire prima significa poter contare su un vantaggio logistico” ha continuato Vattani. L’Esposizione Universale 2025 avrà luogo sull’isola artificiale di Yumeshima nella baia di Osaka. A collegare l’isola alla terra fera, un unico ponte. E’ dunque probabile che quando tutti i Paesi avvieranno i lavori, si creerà un “collo di bottiglia” generando traffico e rallentando i lavori.

Mentre la maggior parte dei paesi partecipanti è ancora alla ricerca di imprese di costruzione disponibili, noi abbiamo optato per una gara design&build che ci ha assicurato la collaborazione dei costruttori giapponesi sin dalla fase di progettazione. Certo, gli ostacoli possibili non mancano ma per ora la nostra scelta ci sta dando ragione”, ha continuato. “Si tratta di una strategia di efficienza e sostenibilità che adotteremo anche per la promozione dell’Italia a Expo.

Il Padiglione Italia per Expo Osaka 2025 firmato Cucinella

Il tema del Padiglione Italia sarà “l’Arte rigenera la vita” portando quale immagine rappresentativa del nostro Paese, la Città Ideale del Rinascimento, secondo un masterplan disegnato dall’architetto Mario Cucinella. Attraverso l’architettura del Padiglione, l’obiettivo sarà quello di promuovere la tecnologia, l’innovazione e la ricerca italiana, facendo da volano per l’internazionalizzazione delel nostre imprese.

Articolo precedenteDa Princeton l’idrogel riciclabile che vuole cambiare la medicina
Articolo successivoIl fotovoltaico HBC di LONGi raggiunge il 27,09% di efficienza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!