Axpo investe sul fotovoltaico in Italia: al via nuovi progetti su larga scala

Axpo prosegue nell’espansione delle sue attività nel campo del fotovoltaico in Italia, annunciando lo sviluppo di due nuovi progetti large-scale nel nord e nel sud del Paese.

Axpo
credits: Axpo

Axpo amplia il proprio impegno nel fotovoltaico in Italia e mette insieme il lavoro dei suoi team di Roma, Milano e Bari per lo sviluppo e la costruzione di due impianti di energia solare large-scale. Dei due progetti attualmente in corso, il primo sta già fornendo energia green direttamente all’azienda Novelis, leader mondiale nel laminato e nel riciclo dell’alluminio, in Lombardia. L’impianto, montato al suolo, da 3 MWp consente a Novelis di coprire circa il 12% del proprio fabbisogno energetico, riducendo le emissioni di carbonio di 1.450 tonnellate su base annua e contribuendo in modo significativo agli obiettivi di decarbonizzazione dell’azienda.

In Calabria, invece, Axpo ha acquisito un secondo grande progetto fotovoltaico che era stato avviato dal Gruppo Favella, azienda leader nell’agribusiness italiano. Con una capacità di 13 MWp, l’impianto, operativo dal 2024, mira a produrre circa 24 GWh di elettricità all’anno. La sinergia dei rispettivi know-how renderà la futura collaborazione tra Axpo e Favella fondamentale per lo sviluppo dell’agrivoltaico nel Sud Italia.

Leggi anche Mercato mondiale del fotovoltaico, il 2023 si chiude con il botto

L’Italia, un mercato fondamentale per il fotovoltaico

La visione strategica di Axpo punta a installare 10 gigawatt di capacità solare in Europa nei prossimi anni. All’interno di questa strategia, che coinvolge i Paesi in cui sono già presenti filiali del Gruppo, l’Italia ricopre un ruolo centrale, come dimostrano questi due progetti. Axpo è infatti attiva nel mercato italiano da oltre due decenni e offre soluzioni personalizzate e servizi energetici agli utenti finali.

Il responsabile della Divisione Solare di Axpo, Antoine Millioud, ha dichiarato: “Quando si parla di espansione della produzione di energia solare, l’Italia ha un enorme potenziale. Sono quindi felice di essere parte del processo di transizione energetica con il nostro team italiano dedicato, specializzato nella costruzione, gestione e manutenzione di impianti solari large-scale. I nostri investimenti e le partnership nel Paese contribuiranno al raggiungimento dell’obiettivo dell’Unione Europea di zero emissioni di CO2 entro il 2050.”

Simone Demarchi, Amministratore Delegato di Axpo in Italia, ha aggiunto: “Sono particolarmente felice di annoverare anche questo progetto al nostro portafoglio di soluzioni. Oggi contiamo su una proposta che affianca piani di fornitura di energia green, PPA e altri prodotti energetici sostenibili e strutturati a clienti industriali e domestici. Lavorare all’ampliamento delle nostre attività nel fotovoltaico e allo sviluppo di impianti su larga scala e offrire soluzioni energetiche più estese nel settore delle energie rinnovabili ci consentirà di perseguire una strategia che ci vede al fianco dei nostri clienti, in Italia e in Europa, nel percorso di transizione energetica.”

leggi anche Fotovoltaico 2023 in Europa, 56GW di nuova capacità. 4.9GW in Italia

Articolo precedenteENEA, grazie alle misure di efficienza energetica risparmiati €3mld nel 2022
Articolo successivoRenantis: campagna di lending crowdfunding per il parco fotovoltaico di Galatone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!