Metano sintetico da biomasse secche di scarto

NEXTCHEM (MAIRE) ed ENGIE cooperano per lo sviluppo di una tecnologia avanzata per il biometano

Metano sintetico
Foto di Dan Cristian Pădureț su Unsplash

MAIRE (MAIRE.MI) annuncia che NEXTCHEM (Sustainable Technology  Solutions), attraverso la sua controllata NextChem Tech, ed ENGIE collaboreranno allo sviluppo e  alla commercializzazione di una tecnologia avanzata per il biometano finalizzata alla produzione di  metano sintetico da biomasse secche di scarto.  

Secondo i termini dell’accordo, NextChem Tech agirà come partner strategico e co-sviluppatore per  ottimizzare, integrare, sviluppare e commercializzare questo processo avanzato utilizzando le  tecnologie proprietarie di NEXTCHEM ed ENGIE. Una volta industrializzato attraverso il progetto  Salamandre a Le Havre, in Francia, NextChem Tech agirà a livello globale come licenziatario del pacchetto integrato su base esclusiva. 

Questa collaborazione è la dimostrazione dell’impegno di NextChem Tech e di ENGIE per la  transizione verso un’industria a zero emissioni, che riduce il consumo energetico e offre soluzioni  più sostenibili attraverso un approccio circolare. 

Mohammed Nafid, CEO di NextChem Tech, ha commentato: “Come dimostra questa collaborazione, si rafforza il nostro impegno nell’industrializzare le nostre soluzioni tecnologiche per  la transizione energetica. Siamo orgogliosi di consolidare la nostra partnership strategica con  ENGIE, supportandola nel suo percorso verso la decarbonizzazione ed accelerando il raggiungimento degli obiettivi di produzione di biometano fissati dall’Unione Europea.” 

Articolo precedenteMENNEKES presenta a Key 2024 l’estensione della linea professional
Articolo successivoLiberalizzazione del mercato dell’energia: E.ON si aggiudica la fornitura a lotto di 165000 clienti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!