Nasce la prima community di social green lending in Italia

Grazie ad una nuova partnership i clienti di Sorgenia potranno accedere ai finanziamenti della community di lender sulla piattaforma di Smartika per realizzare interventi di efficientamento energetico alle proprie abitazioni.

green lending
Gianfilippo Mancini

Sorgenia e Smartika, la piattaforma digitale di social lending del gruppo Sella, hanno avviato una partnership ad alto contenuto di innovazione e sostenibilità per creare la prima community di social green lending, capace di generare valore sociale e accelerare la transizione energetica nel nostro Paese.

Grazie a questo accordo, a partire dal primo trimestre 2022, i clienti di Sorgenia interessati a realizzare impianti fotovoltaici sulle proprie case potranno avere accesso ai finanziamenti erogati dai membri della community online di Smartika che intendono supportare progetti di sostenibilità ambientale.

L’obiettivo è accrescere la diffusione dell’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili, creando occasioni per sostenere iniziative innovative e green. Un traguardo importante che conferma la volontà della prima digital energy company italiana di accompagnare i propri clienti in un percorso di crescente sostenibilità anche grazie alle soluzioni innovative di Smartika.

Questo accordo rende ancor più semplice fare scelte attente all’ambiente, capaci di diminuire l’impatto di ciascuno di noi sul pianeta in maniera completamente digitale. E apre la strada alla nascita di una community che crede nei valori di innovazione e condivisione per raggiungere gli sfidanti obiettivi del 2030″, commenta Gianfilippo Mancini, CEO di Sorgenia.

La connessione tra le persone per la crescita di un progetto attento agli sviluppi ambientali dei prossimi anni è alla base della visione della società” – commenta Andrea BordigoneCEO di Smartika. “Grazie a questa collaborazione con Sorgenia, che ha una consolidata esperienza nel settore dell’energia, puntiamo a dare un forte contributo al mercato italiano verso una maggiore attenzione ai consumi e al processo di trasformazione green“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui